Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bruxelles, 4 mag – Insetti a tavola? Certo che si. Il primo ad essere  considerato a tutti gli effetti un alimento (da consumare intero, come spuntino, o come ingrediente in polvere) sarà la tarma della farina. Ma l’Agenzia europea per la sicurezza alimentare esaminerà anche grilli e cavallette.



Tarme della farina

Le tarme della farina saranno essiccate per intero a mò di spuntino o come ingrediente base per numerosi prodotti alimentari: polvere in prodotti proteici, biscotti o prodotti a base di pasta.

Black Brain

Fonte proteica

“La strategia Farm to Fork identifica gli insetti come una fonte proteica alternativa che può supportare la transizione dell’Ue verso un sistema alimentare più sostenibile. Milioni di persone li consumano già ogni giorno”, spiega la Commissione in una nota. Inoltre, “la Fao qualifica gli insetti come una fonte di cibo sana e altamente nutriente, ricca di grassi, proteine, vitamine, fibre e minerali”.

A breve grilli e cavallette

L’Efsa aveva deciso già a gennaio che insetti come le larve di vermi della farina sono sicure da mangiare “come un insetto intero essiccato o come polvere”. Al momento, l’Efsa sta esaminando anche richieste su grilli e cavallette, per determinare se tali insetti siano adatti al consumo. Attualmente,  nell’Ue, gli allevamenti di insetti  vengono utilizzati principalmente per nutrire gli animali da allevamento.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Tutto sulle tavole di Bruxelles affinché testino per almeno dieci anni la bontà del prodotto e della loro produzione. Così cominciamo a porre argine circa la sostenibilità di chi magna troppo e a sproposito.

Commenta