Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 28 dic – Dopo i giorni natalizi in zona rossa l’Italia sarà zona arancione da oggi fino al 30 dicembre. Si potrà uscire liberamente all’interno del proprio comune per fare passeggiate o acquisti senza la necessità di avere con sé l’autocertificazione, i negozi saranno aperti fino alle 21. Bar e ristoranti restano chiusi ma potranno fare servizio da asporto fino alle ore 22. Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, durante il quale ci si potrà muovere solo per motivi di necessità e compilando l’autocertificazione.

Zona arancione: spostamento tra piccoli comuni e seconde case

Ci si potrà spostare dai piccoli comuni al di sotto di 5 mila abitanti nel raggio di trenta chilometri, anche se questo comportasse lo sconfinamento in un’altra regione. Si potranno dunque raggiungere parenti e amici ma senza raggiungere i capoluoghi di provincia. Si potranno raggiungere le seconde case ma solo se all’interno della propria regione. Le multe variano dai 400 ai 1000 euro. Queste regole valgono dunque per l’Italia in zona arancione, più precisamente nei giorni 28, 29, 30 dicembre e del 4 gennaio.

Visite a parenti e amici: massimo in due

Sulle visite a genitori, parenti e amici all’interno del proprio comune restano in vigore le regole già più volte esposte: le persone che si spostano non possono essere più di due a meno che con loro non abbiano minori sotto i 14 anni, persone disabili o non autosufficienti conviventi. Il rientro nella propria abitazione è sempre consentito.  E’ possibile inoltre recarsi in un comune limitrofo per fare la spesa, ma bisogna dimostrare di avere una convenienza nel farlo (conviene dunque portare insieme all’autocertificazione il volantino con le offerte del supermercato…). In ogni caso questo è il link per le faq (domande frequenti) sulle misure per il periodo tra il 24 dicembre e il 6 gennaio sul sito del governo.

Davide Romano

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta