Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma – Altri due sbarchi nella notte a Lampedusa: 112 immigrati sono arrivati sull’isola siciliana. L’hotspot al momento raccoglie circa 300 persone in più.



Lampedusa, altri 112 immigrati

Sono 112 i clandestini, sub-sahariani, egiziani e del Bangladesh, che sono sbarcati durante la notte, dopo due diversi soccorsi al largo di Lampedusa, sul molo Favarolo. I due gruppi sono stati portati nell’hotspot dove ci sono già 570 persone a fronte di 250 posti disponibili.

Il primo barcone arrivato

Il primo barcone, con a bordo 57 persone provenienti dall’area sub-sahariana, è stato intercettato a circa 2 miglia dal porto di Lampedusa. Il secondo, di circa 10 metri, e’ stato bloccato da una motovedetta della Guardia di finanza a 6 miglia e a bordo c’erano 55 uomini del Bangladesh e dell’Egitto. Ieri c’erano stati tre altri sbarchi a Lampedusa per un totale di 56 persone.

La situazione sanitaria

Mentre nel resto d’Italia i cittadini sono costretti se vogliono lavorare o studiare a fare un pass che accerti la loro vaccinazione in ipotesi per “scongiurare” i contati da Covid, a Lampedusa il conto dei positivi al virus è in crescita. Stessa situazione che si è ripetuta l’anno scorso, in tempo di sbarchi quando “magicamente” spuntarono 38 positivi sull’isola siciliana. Tutti clandestini. Il governatore siciliano, Nello Musumeci, si sfogò: “E’ l’ennesimo episodio. Non comprendiamo l’atteggiamento dell’esecutivo che, oltre a non chiudere i porti, non si è ancora pronunciato sullo ‘stato d’emergenza’ per quell’isoletta a più di due mesi dalla nostra richiesta”. A quanto pare niente è cambiato.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta