Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 dic – Orrore a Sezze, comune in provincia di Latina, dove una bimba di appena 10 anni è stata aggredita e molestata in casa da uno straniero. Una vicenda inquietante, avvenuta la scorsa quando un rumeno di 38 anni, dopo aver rotto il vetro della porta di ingresso si è introdotto all’interno dell’abitazione di una sua connazionale di 35enne per poi infilarsi nella cameretta della figlia della donna. E’ lì che il pedofilo ha iniziato a baciare la bocca e palpeggiare le parti intime delle piccola, cercando poi di pagarne il silenzio con 10 euro.

L’uomo ha minacciato la bambina di non parlare con nessuno riguardo all’accaduto. I genitori hanno però sentito le urla della figlia, si sono precipitati in suo soccorso e visto il 38enne aggressore allontanarsi di corsa dalla camera. A quel punto hanno chiamato il 112 e i carabinieri della compagnia di Sezze sono prontamente intervenuti. Al loro arrivo il rumeno se ne era già andato ma i militari sono riusciti a rintracciarlo non lontano dall’abitazione. L’orco è stato così arrestato e adesso è accusato di violenza sessuale su minore, lesioni personali e violazione domicilio.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta