Il Primato Nazionale mensile in edicola

image36Roma, 10 feb – Una battuta poco divertente e sicuramente di pessimo gusto quella fatta dallo speaker della nota emittente RTL 102.5 durante una trasmissione radio di questo pomeriggio. Il conduttore si è rivolto verso il pubblico in studio chiedendo se le Foibe fossero “una marca di pentole”, ricevendo come risposta un imbarazzante silenzio. Non contento poi ha anche ribadito: “Dai era carina come battuta”. Tutto ciò proprio oggi in cui si celebra il Giorno del Ricordo, giornata istituzionale dedicata alla commemorazione degli italiani barbaramente uccisi o costretti a fuggire della violenza comunista dei partigiani jugoslavi.



Sono svariati i personaggi del mondo culturale e dello spettacolo legati alla sinistra, da Vauro a Caterina Guzzanti, che non perdono occasione per deridere e mancare di rispetto alle vittime di questa tragedia, contribuendo alla creazione di un clima nel quale frange dell’antifascismo militante distruggono o trafugano lapidi e oltraggiano luoghi del ricordo. Esiste purtroppo in Italia una cultura ancora diffusa tra una certa sinistra e non solo,  che crede di poter offendere la memoria degli italiani trucidati nelle Foibe o costretti ad abbandonare la propria terra, ma che poi chiede l’introduzione del reato di negazionismo dell’olocausto ebraico e persegue chiunque non sia allineato al pensiero unico su immigrazione e presunto razzsimo.

Black Brain

Vedremo se la radio deciderà di prendere provvedimenti. Intanto però la polemica si scatena sul web dove è stato creato un evento Facebook La satira sulle Foibe non fa ridere #BoicottaRTL che ha raccolto centinaia di partecipanti in pochi minuti e dove si invita tutti a mandare sms di protesta al numero (3493491025) della redazione di RTL. Invitiamo anche noi a riempire la redazione di questi cialtroni di insulti.

Lorenzo Berti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Io non ho parole non trovo una analogia che il pensare alle pentole ai cannibali cuocevano i bianchi, esile da Pola con parenti infoibati fatemi conoscere chi dice queste cose, sarà stato almeno penalizzato o tutti si sono fatti una risata?

  2. Peccato che non la posso boicottare perchè non l’ho mai ascoltata, perchè ho sempre sap

    uto che panni veste questa radio e l’ha dimostrato in questa occasione.

Commenta