Il Primato Nazionale mensile in edicola

Lucca, 23 gen  –  Assolto dall’accusa di istigazione all’odio razziale Paolo Da Prato, panettiere di Lucca che nel dicembre del 2019 è stato arrestato per un post su Facebook. In tale post il panettiere si esibiva con in mano una pistola giocattolo e la frase “cacciatore di ebrei”.

Il post su Facebook e l’arresto del panettiere

Il post incriminato aveva così dato il via alle indagini della Digos: l’uomo è stato oggetto di perquisizione, durante la quale, oltre alla pistola giocattolo, sono stati ritrovati anche un coltello a scatto e una bandiera con la croce celtica e anche una coltivazione di marijuana nello scantinato. Da qui la decisione di arrestare il panettiere. 

La causa presso il Tribunale di Lucca

L’uomo ha chiesto il rito abbreviato presso il tribunale di Lucca ove i giudici hanno assolto il Da Prato dall’accusa di istigazione all’odio razziale. Nella sentenza, infatti, il giudice  ha ritenuto l’insussistenza del pericolo concreto dell’istigazione sia per le scarse interazioni del post pubblicato sul social network, sia per il fatto che l’imputato non è né un personaggio pubblico dunque non raggiunge un’audience molto vasta, e anche per il dubbio significato del messaggio.

La citazione cinematografica su Facebook

L’imputato infatti ha ribadito che il post sarebbe stato un trivia cinematografico per i suoi amici, riferito al film L’uomo dal cuore di ferro, pellicola del 2017 che si basa su un evento della Seconda Guerra Mondiale. Il panettiere, che infatti è stato assolto, era solito proporre di questi indovinelli ai suoi amici: all’attenzione dei giudici sono state portate infatti altre foto in cui l’uomo “interpretava” il protagonista di Taxi Driver oppure di Psycho.

“Assoluzione perché il fatto non sussiste”

“In definitiva  non è possibile ritenere che la condotta rivesta concreta e intrinseca capacità di istigazione alla violenza della condotta, sicché si impone la sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste”. Da Prato è stato condannato solo per la detenzione del coltello a scatto a un mese di condanna, spontaneamente consegnato all’atto della perquisizione. Del resto, l’uomo è incensurato.

Avv. Fusi: “Ennesimo caso politicizzato”

Emanuele Fusi, avvocato che ha difeso il panettiere nella controversia, così commenta la sentenza che lo ha definitivamente assolto: ”Ribadisco che si è trattato dell’ennesimo caso politicizzato che nulla aveva a che vedere con reati, e che è stato purtroppo sfruttato per questioni di partigianeria politica, danneggiando pubblicamente un cittadino innocente”.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. un perfetto cog**** due volte:

    la prima perchè se uno “di destra” deve avere lo stesso stupefacente di uno strafattone da centro sociale okkupato,è bene che frequenti i suoi colleghi “pelosi”;

    poi,perchè con tutti i coltelli che si possono tenere liberamente in casa…è andato a scegliersi proprio quello che un legislatore impazzito ha classificato come “arma” a tutti gli effetti,ossia il coltello a scatto o “molletta” percui è richiesta denuncia di detenzione.

    consigli: sostituire la celtica con la bandiera della pace ed il giocattolo a forma di pistola con un “cannone” vista la passione erboristica.

  2. I loro figli si drogano o s’ impiccano con giochi presenti sui SOCIAL ….
    ma l’ importante è impedire a TRUMP di scrivere e diffondere le sue IDEE ! simili alle mie .

    E sicuramente migliori del loro nichilimso e delle loro INSANE abitudini sessuali …..

    Se poi uno “scherza” , come fanno simili IDIOTI a capire le battute se non vengono da un TRUCIDO come vauro ?????

    Ho visto cose che voi umani [ ] sulla cintura di Orione …..
    Verranno a perquisirmi casa cercando un “disco volante” ?????? 😂😎

  3. @blackwater lei ha ragione , ma CHI ha denunciato ????

    non credo alla POLIZIA Gender ….. UN COGLIONE ha evidenziato l’ accaduto alla SBIRRAGLIA ( che omaggia con un ACAB !!!! )

    e su TICK TOK si invita al SUICIDIO …e NESSUNO denuncia ….. nessuno INDAGA …cavolo ,mica sono FASCISTI !!!! 😱

    Per atro la GRANDE DIGOS (ex ufficio politico …. nome più acconcio a simili SBIRRI !!!! ) cosa avrebbe trovato ???

    Una pistola giocattolo (modificata ? pare di no) quindi LEGALE , ne avevo una uguale con cui giocava mio figlio …. ed avevo pure un Flobert
    PURE LEGALE

    un coltellino svizzero ? o poco più ….

    Una bandiera CHE NON MI RISULTA SIA ILLEGALE detenere …..

    Perchè NON vanno a fare la perquisa agli ISLAMICI Jaiminchia ????
    Paura eh ….. uno con un AK47 (cal 7,62) mica lo arresti così facilmente ….

    come si diceva una volta ? ah si VIGLIACCHI ……

    L’ esposizione del TROVATO nella perquisa è una vera BUFFONATA che la polizia potrebbe evitare ….. dignità e che cazzo !! Lo stipendio ve lo diamo anche se NON trovate nulla !!! inutile INVENTARSI un crimine DOVE NON c’è per far contenti i COMUNISTI !!!!

    Per la droga …. comminerei 2 anni di lavori forzati ….. ma ai comunisti la
    droga SERVE ….. per quella NON lo avrebbero denunciato …..

Commenta