Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 11 feb- Uno degli scrittori più amati dagli italiani, Valerio Massimo Manfredi, è stato ricoverato in codice rosso a Roma dopo essere stato trovato privo di sensi. Si pensa alle conseguenze delle esalazioni di monossido di carbonio.

Valerio Massimo Manfredi in codice rosso

Lo scrittore e autore di numerosi best seller a sfondo storico Valerio Massimo Manfredi è sttato  ricoverato in codice rosso in ospedale. Manfredi, insieme alla moglie, è stato stato trovato privo di sensi dai Vigili del Fuoco in un appartamento in Via dei Vascellari a Roma. Sia lo scrittore che la moglie, immediatamente, sono stati trasportati all’ospedale San Camillo e al Policlinico Umberto I. In queste ore si stanno effettuando i rilevamenti del caso ma, secondo le principali fonti stampa, l’opzione più probabile dietro l’incidente occorso a Manfredi e alla coniuge resta quella di intossicazione da monossido di carbonio.

L’allarme dato dalla figlia

A chiamare i soccorsi è stata la figlia dello scrittore, la quale  non riusciva a mettersi in contatto con i genitori da qualche tempo. Manfredi e la moglie sono stati trovati sul letto e soccorsi dal 118. Sul posto, attualmente, ci sono Polizia e Vigili del fuoco che stanno verificando da dove potrebbe esser fuoriuscita la perdita: si ipotizza una caldaia, forse da una caldaia. Anche la polizia scientifica sta raggiungendo l’appartamento per effettuare i rilievi del caso.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. I tecnici di cui abbiamo bisogno sono ben altri di quelli che ci vogliono rifilare! Sincero in bocca al lupo ai Manfredi!

Commenta