Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 12 set – Alle 7:20 di stamani un tremendo boato ha scosso piazzale Libia, zona Porta Romana, a Milano. Al civico 20 un’esplosione, con tutta probabilità dovuta a una fuga di gas, è avvenuta al piano terra e ai primi tre piani di una palazzina di nove piani. “Sembrava una bomba”, ha dichiarato una residente. Spaventoso lo scenario che gli abitanti del posto si sono trovati davanti ai loro occhi: fiamme, muri crollati all’interno e vetri spazzati via. Gli inquilini sono fuggiti immediatamente dal palazzo, allontandosi a gambe levate dall’edificio.

Almeno sei le persone rimaste ferite nell’esplosione che ha coinvolto anche il palazzo adiacente al civico 22. Un uomo di 30 anni è purtroppo grave, avendo riportato ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo, ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda. Stando a quanto riferito da Il Giorno, gli altri cinque feriti sono stati tutti ricoverati in codice verde: si tratta di una ragazza di 15 anni e di quattro donne di 38, 54, 56 e 76 anni.

In piazzale Libia sono intervenuti subito i mezzi di soccorso e delle forze dell’ordine: una squadra USAR, 9 ambulanze, 2 automediche, 1 autoinfermieristica, polizia, vigili urbani e vigili del fuoco. Questi ultimi stanno effettuando adesso le ricerche all’interno del palazzo, sperando che non vi siano altre persone coinvolte e che non sono riuscite a riversarsi in strada.

Alessandro Della Guglia

Commenta