Roma, 26 ago – Se quella dei vaccini non fosse una questione tremendamente delicata, verrebbe da ridere di fronte all’incredibile guerra tra case farmaceutiche che li producono. Sì, siamo arrivati anche a questo, giusto per non farci mancare nulla. Moderna ha infatti annunciato di aver denunciato Pfizer e BioNTech per violazione del brevetto mRna. Nello specifico, l’azienda statunitense ha intentato due cause per violazione di brevetto contro l’altra statunitense Pfizer e la tedesca BioNTech, presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del Massachusetts e presso il tribunale regionale di Dusseldorf in Germania.

Moderna denuncia Pfizer e BioNTech, di mezzo milioni di euro di ricavi

Secondo Moderna, il vaccino Covid-19 di Pfizer e BioNTech, Comirnaty, viola chiaramente i brevetti che la stessa Moderna ha depositato tra il 2010 e il 2016 sulla tecnologia mRNA. “Questa tecnologia rivoluzionaria è stata fondamentale per lo sviluppo del vaccino mRNA Covid-19 di Moderna, Spikevax”, si legge nella nota dell’azienda americana. “Pfizer e BioNTech hanno copiato questa tecnologia, senza il permesso di Moderna, per realizzare Comirnaty”.

Dunque “stiamo intentando queste cause per proteggere l’innovativa piattaforma tecnologica mRNA che abbiamo creato e su cui abbiamo investito miliardi di dollari durante il decennio precedente la pandemia”, ha specificato Ste’phane Bancel, amministratore delegato di Moderna. “Questa piattaforma fondamentale, che abbiamo iniziato a costruire nel 2010, insieme al nostro lavoro brevettato sui coronavirus nel 2015 e nel 2016, ci ha permesso di produrre un vaccino Covid-19 sicuro e altamente efficace in tempi record dopo lo scoppio della pandemia. Mentre lavoriamo per combattere le sfide sanitarie che vanno avanti, Moderna sta utilizzando la nostra piattaforma tecnologica mRNA per sviluppare medicinali in grado di curare e prevenire malattie infettive come l’influenza e l’HIV, nonche’ malattie autoimmuni e cardiovascolari e forme rare di cancro”.

E’ chiaro che siamo di fronte a una “battaglia economica” vera e propria, con una posta in gioco decisamente alta, considerato che Moderna, Pfizer e BioNTech contano di generare 52 miliardi di dollari in vendite di vaccini soltanto nel 2022.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ed io faccio causa a Moderna, mi viene da dire.
    Asciltate.
    Al fine di confermare l’efficacia e la si curezza di COVID-19 Vaccine Moderna il titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio deve presentare, entro Dicembre 2022, la relazione finale dello studio clinico per lo studio 1273-P301 randomizzato, controllato con placebo, in cieco pe l’osservatore.
    Dalla determina 7 1 2021.
    Questo vuol dire che potrebbero aver reso obbligatorio per molte categorie di persone un vaccino sperimentale controllato con placebo.
    Pensavi di esserti vaccinato, invece sei stato trattato come una cavia della sperimentazione.
    Con una probabilità su due ti hanno inoculato un placebo.
    Queste cose Moderna le sa.
    Queste cose solo gli italiani non le sanno.

  2. Io so che non mi sono vaccinato perché non sono decerebrato e problemi cardiocircolatori anche trombo embolie venose li ho già in proprio quindi non era il caso di aggravarli con vaccini che oltre a non vaccinare generano gravi effetti collaterali a livello cardio circolatorio anche in persone sane.

    Comunque questa storia dimostra che neanche i miliardi di soldi dei contribuenti rubati da governi venduti sono serviti a ripianare i buchi di bilancio di case farmaceutiche ormai “Too big to stay on business” (Troppo elefantiache per stare sul mercato a causa della scadenza dei brevetti sui farmici e l’avvento dei generici, altro che “Too big to fail” (Troppo grandi per poterle mandare in bancarotta).

Commenta