L’Italia è uno dei paesi vitivinicoli più importanti al mondo e la qualità dei suoi vini è riconosciuta in ogni angolo del pianeta.

Il Bel Paese custodisce infatti un grande tesoro: un’incredibile varietà di più di 500 vitigni autoctoni presenti nel nostro territorio, sparsi da Nord a Sud in ogni regione italiana.

L’obiettivo di ogni appassionato e amante del vino di qualità è proprio quello di riempire la propria cantinetta vino con le eccellenze più amate e ricercate del nostro paese.

Ma quali sono i migliori vini italiani?

Attraverso una ricerca incrociata delle più autorevoli guide enologiche nazionali e internazionali abbiamo individuato il podio dei migliori rossi, bianchi e bollicine del nostro paese. Scopriamoli insieme.

I migliori vini rossi italiani

Tra i vini rossi che hanno ricevuto i massimi punteggi dai più grandi valutatori e critici italiani e internazionali troviamo ai primi posti:

  • Bolgheri DOC Sassicaia 2017 – Tenuta San Guido: questo vino prestigioso è uno dei più celebri vini italiani al mondo, viene prodotto in Toscana e da anni domina tutte le classifiche. Viene affinato per 24 mesi in barrique di rovere francese e successivamente per 6 mesi in bottiglia. Con il suo colore rosso rubino intenso e i suoi sentori di frutti di bosco, erbe aromatiche e mandorle tostate, si presenta come un ottimo abbinamento per pasti di carne e formaggi.
  • Rubesco Vigna Monticchio Riserva 2016 – Torgiano Rosso DOCG: un vino umbro dal colore rosso rubino intenso e un profumo complesso, prodotto da Giorgio Lungarotti. Un vino eccezionale da abbinare a carni rosse e bianche, primi piatti, tartufi, formaggi stagionati e selvaggina.
  • Solaia Antinori 2017 – Marchesi Antinori: questa etichetta toscana è da anni in cima alle classifiche delle più autorevoli guide enologiche nazionali. Inventato da Piero Antinori nel 1978 è uno dei migliori vini rossi italiani supertuscan. “Un vino sontuoso, slanciato e dal sorso lungo e appagante” a detta dei sommelier più esperti.

I migliori vini bianchi italiani

  • Villa d’Aosta Chardonnay “Cuvée Bois” 2019 – Les Cretes: vino bianco riconosciuto a livello nazionale e internazionale per la sue eleganza e stile. Ottenuto da una selezione delle migliori uve Chardonnay, si presenta con un colore giallo e riflessi dorati, un profumo intenso, complesso e ricco, elegante e armonioso al palato.
  • Friuli Isonzo Sauvignon “Vieris” 2019 – Vie di Romans: il Vieris è uno dei vini bianchi a base Sauvignon blanc della celebre cantina friulana Vie di Romans. Perfetta espressione del suo territorio di produzione, colpisce per la sua freschezza, struttura e ampiezza dei profumi.
  • Collio Sauvignon “Ronco delle Mele” 2020 – Venica & Venica: un vino intenso, ricco di aromi, viene realizzato dalla cantina Venica & Venica che vanta una storia di 90 anni. Affinato in piccola parte in botte di rovere, dal sorso corposo, armonico e generoso, emana profumi che richiamano la frutta tropicale e gli agrumi.

Le migliori bollicine italiane

  • Spumante Brut Metodo Classico 2016 – Monsupello: un tempo di riposo di circa 55 mesi in bottiglia sui lieviti fa di questo uno degli spumanti più qualitativi del nostro paese. Ideale da stappare per l’aperitivo, ma perfetto anche da consumare durante i pasti. Ottima la qualità/prezzo.
  • Franciacorta DOCG ‘61 Satén – Berlucchi: uno degli spumanti più apprezzati italiani che nulla ha da invidiare ai prestigiosi cava spagnolo o allo Champagne francese. Un Franciacorta inimitabile, che si distingue per il suo sapore più delicato rispetto a un classico brut e leggermente meno frizzante, risultando morbido e vellutato.
  • Trento Brut DOC Millesimato 2018 – Altemasi: questa etichetta esprime in pieno la passione e la tradizione che vanno a unirsi a un’elevata vocazione vitivinicola e spumantistica delle terre situate nelle Valle dei Laghi del Trentino. Un’eccellenza della storia del vino italiana molto apprezzata anche all’estero.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta