Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bologna, 8 giu – La procura di Bologna ha aperto un fascicolo per omicidio colposo per la morte di Michele Merlo, il giovane cantante stroncato ieri da un’emorragia cerebrale da leucemia fulminante. A chiedere di fare luce sulla morte dell’ex concorrente di X Factor e Amici sono i genitori, visto che Michele era andato in ospedale ai primi sintomi ma rimandato a casa per una “banale forma virale”.



Morte Michele Merlo, procura Bologna apre fascicolo per omicidio colposo

I genitori di Michele vogliono che i magistrati “verifichino se vi siano starti errori o omissioni” prima del ricovero all’ospedale Maggiore, che “abbiano determinato irreversibilmente la sorte del proprio figlio”. Pertanto la procura di Bologna ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. A dare l’annuncio il procuratore capo Giuseppe Amato, che ha spiegato che si tratta di un passaggio necessario per far sì che venga effettuata l’autopsia. E soprattutto “che vengano svolte le attività investigative connesse”.

I genitori hanno depositato una denuncia e chiesto il sequestro della salma

Insieme ai loro consulenti legali la madre e il padre di Michele hanno depositato una denuncia e chiesto anche il sequestro della salma e delle cartelle cliniche. Come ha raccontato il papà, Michele “si sentiva male da giorni” ed era già andato in ospedale, al pronto soccorso di Vergato. Lì però i sintomi sono stati confusi con una semplice forma influenzale e rimandato a casa con la sola prescrizione dell’antibiotico. Proprio Michele in un messaggio alla fidanzata Luna si sarebbe lamentato del trattamento ricevuto. “Mi dicono che intaso il Pronto Soccorso per due placche in gola”, le avrebbe scritto. La famiglia ora vuole capire se quella diagnosi sbagliata possa aver di fatto causato la morte del 28enne. Intanto è in atto un’indagine interna della Ausl.

Mentre i social si stringono attorno alla madre della vittima e al suo post straziante, resta da definire la data dei funerali di Michele, che verranno celebrati solo dopo l’autopsia e dopo che la magistratura avrà valutato “quali azioni intraprendere”, fanno sapere i legali della famiglia del 28enne.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta