Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 mag  Una giovane mamma a Nettuno ha maldestramente tentato una rapina, a suo dire, motivata dalla disperazione. Non riesce a a pagare l’affitto e ha due figli a carico.

Sangue di Enea Ritter

Nettuno, la mamma e la rapina per “disperazione”

Insomma, quella che RomaToday definisce “una rapina per disperazione” si è risolta in un buco nell’acqua per una giovane mamam di Nettuno, impossibilitata a pagare l’affitto e con due minori a carico. La donna ha tentato di rapinare un supermercato: ha minacciato una cassiera con un coltello intimandole di darle il fondo cassa. La sua poca predisposizione al crimine, tuttavia, ha fatto sì che venisse prima fermata dai vigilanti del supermercato e poi arrestata da carabinieri.

Black Brain

Immediato l’arresto

Il tutto è avvenuto martedì 25 maggio al supermercato Panorama di via Ugo La Malfa a Nettuno, Comune del litorale nord laziale. Il timido tentativo di rapina è stato bloccato sul nascere dal personale di vigilanza del supermercato. Sono poi intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Anzio. Fermata in flagranza di reato è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per il rito direttissimo. Ai carabinieri la mamma, disperata, ha raccontato delle proprie difficoltà economiche. Non riesce più a pagare l’affitto.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. E sempre cosi:

    Quando non trovano un uomo disposto a pagare il conto, cercano di scaricarlo sulla società in un modo o nell’altro.

Commenta