Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bruxelles, 23 giu – Niente bandiera arcobaleno sullo stadio di Monaco? Fa niente, in soccorso della comunità Lgbt in occasione del pride month arriva il Parlamento Europeo.



Parlamento Ue sarà arcobaleno

David Sassoli, il presidente del Parlamento europeo, ha accettato la richiesta di un’eurodeputata tedesca Terry Reintke appartenente al partito dei Verdi, di illuminare il palazzo del Parlamento europeo con i colori dell’arcobaleno Lgbt.

Il soccorso dopo il “no” Uefa

Non a caso, l’eurodeputata tedesca ha chiesto tale azione come “ripicca” al secco no dell’Uefa di fronte alla richiesta di illuminare con i colori arcobaleno lo stadio di Monaco di Baviera in occasione di Germania-Ungheria. Decisione, specificamente mirata ad attaccare l’Ungheria di Viktor Orban “rea” di discriminare i gay, che non è stata accolta dall’organo sportivo il quale in un tweet di poche ore fa l’ha definita “politica” e quindi poco affine allo spirito olimpico del match tra le due nazionali di calcio. La Uefa ha però dato altre date a disposizione per questa iniziativa che coinvolgerebbe l’Allianz Stadium. Ma a quanto pare, ai paladino Lgbt della nostra bella Unione Europea, interessa più dscriminare gli altri col loro “pride” che non festeggiare l’intero mese a loro dedicato e che viene religiosamente rispettato da ogni nazione, artista e multinazionale esistente …

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Anche al parlamento europeo sono tutti finocchi, lesbiche, froci, ricchioni. Questo si temeva ma si scongiurava; invece è vero. Che ne sarà degli umani fra qualche anno? Se arriveranno i Marziani si sbellicheranno dalle risate.

Commenta