Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 23 giu – “Iniziare l’anno scolastico in presenza e senza mascherina in classe”: è l’ipotesi da valutare a settembre per il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. “L’obiettivo di raggiungere l’immunità di gregge entro la fine di settembre è ancora assolutamente alla portata“, spiega il sottosegretario. Allo stato attuale resta l’obbligo della mascherina al chiuso, ma per la ripresa della scuola lo scenario potrebbe essere ulteriormente migliorato.



Costa: “Iniziare anno scolastico al 100% in presenza e senza mascherina”

Con la campagna vaccinale che procede senza intoppi, tornare a scuola senza mascherina è un’ipotesi assolutamente percorribile. Come sottolinea Costa ai microfoni di Rai News 24, “nel momento in cui si raggiungerà l’immunità di gregge, dobbiamo veicolare messaggi chiari e di prospettiva”. Come “iniziare l’anno scolastico ovviamente al 100% di presenza e “valutare l’ipotesi di non fare indossare più le mascherine ai nostri figli: è in gioco la nostra credibilità”. “La prospettiva che dobbiamo dare è il ritorno alla normalità e in questa c’è iniziare l’anno scolastico in presenza e senza mascherine. Ci sono le condizioni”, conclude il sottosegretario alla Salute.

Black Brain

Giannelli (Anp): “Ottima notizia, speriamo che avvenga il prima possibile”

“E’ un’ottima notizia: ci aspettiamo tutti che, con il procedere del piano vaccinale, prima o poi si dismettano le mascherine e aspettiamo di lasciarcele alle spalle”. E’ il commento a caldo del presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli. “Ci dobbiamo rifare alle autorità sanitarie per sapere quando sarà il momento più opportuno, ma non posso che auspicare che questo avvenga il prima possibile“, dice all’agenzia Askanews. “Soprattutto per i bambini – ricorda Giannelli – è molto importante poter cogliere le espressioni facciali dei compagni e delle maestre. La comunicazione, a quell’età, avviene molto in forma non verbale, attraverso gesti e mimica. E’ una notizia positiva, speriamo che le cose possano andare così”, conclude il presidente dell’Anp.

Figliuolo pochi giorni fa sosteneva il contrario: “Mascherina sarà ancora necessaria in classe”

Sarebbe un grande passo avanti, visto che soltanto pochi giorni fa il commissario straordinario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo diceva il contrario. “L’architrave del discorso scuola, per riaprirla in massima sicurezza in presenza, è quello della vaccinazione, poi continueremo con il tracciamento e il diradamento. Per questo all’inizio del prossimo anno scolastico sarà necessaria ancora la mascherina – sosteneva il generale – insieme ad ulteriori misure per mitigare i rischi”. Anche per Elvira Serafini, segretario generale dello Snals-Sindacato nazionale autonomo lavoratori scuola, continuare a tenere la mascherina a scuola sarà ancora necessario anche alla ripresa a settembre. “Il prossimo anno vanno tenute, perché – aveva spiegato la Serafini – i più piccoli non sono vaccinati e anche i ragazzi delle medie e delle superiori lo saranno ma non in grande numero e dunque la mascherina è una precauzione per evitare di portare in giro il virus anche se tenerla per tante ore crea grossi fastidi”. Staremo a vedere. Con l’auspicio che passi la linea di Costa.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta