Il Primato Nazionale mensile in edicola

Pavia, 8 lug – Qualora aveste ancora dubbi sugli appoggi eterogenei di cui gode il capitano della Sea watch 3 Carola Rackete, eccoveli fugati: a Pavia Don Roberto Beretta, 43 anni,  prete di provincia ha dedicato alla tedesca della Ong una messa.

Centinaio (Lega): “Prete pensi ai parrocchiani”

La messa, per dovere di cronaca, è dedicata a lei e a “tutte le donne di coraggio che mettono prima la legge di Dio rispetto alla legge degli uomini”. La messa è in programma venerdì 12 alle 8,30 a Pieve di Porto Morone.  E’ possibile leggere questa “dedica” nel bollettino diocesano. Sull'”evento” è intervenuto il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio: “Siamo in un paese libero quindi accetto (ma non condivido) la scelta di un prete della mia provincia di celebrare una messa per Carola” queste le parole del ministro su Facebook. “Proprio perché siamo in un paese libero mi permetto di consigliare al prete di pensare un pochino di più ai propri parrocchiani anziché fare queste pagliacciate”.

Don Roberto: “Carola ha seguito legge di Dio”

Ma Don Roberto replica, pronto: “Sono più che convinto della mia decisione, non penso che per un sacerdote debbano esserci dubbi sul fatto che la Legge di Dio viene prima della legge degli uomini, soprattutto se si tratta di salvare delle persone. Poi mi sembra che anche la giustizia ha stabilito che questa donna si sia comportata in maniera lecita. Ma a darmi la forza per far celebrare questa messa sono state due recenti lettere aperte, pubblicate venerdì 5 luglio da Avvenire, scritte da un gruppo di teologi della Facoltà teologica dell’Italia meridionale e indirizzate al Presidente Sergio Mattarella. Lettere in cui questi teologi esprimono totale vicinanza alla comandante Rackete che ‘con la sua disobbedienza civile ha dimostrato una passione per l’umanità esemplare”. Non solo, vorremmo replicare a Don Roberto: anche il Papa uno giorno sì e l’altro pure accoglie rom in Vaticano e ci ricorda di accogliere tutti gli immigrati. Che stiano un po’ favorendo dei “figliuoli” ad altri gli appartenenti alla Chiesa Cattolica?

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta