Novara, 22 ott  – Eliana Frontini, la professoressa che aveva insultato il carabiniere ucciso Mario Cerciello Rega, è stata sì reintegrata nel suo posto di lavoro (sebbene abbia sempre comunque in piedi l’inchiesta per vilipendio delle forze armate aperta dalla Procura della Repubblica) ma è stata nel frattempo radiata dall’Ordine dei giornalisti pubblicisti del Piemonte.

Gli insulti al carabiniere

Eliana Frontini, docente di una scuola superiore, scrisse su Facebook a proposito di Cerciello Rega, quando le notizie sull’uccisione del carabiniere erano ancora fresche: “Uno in meno e chiaramente con uno sguardo poco intelligente. Non ne sentiremo la mancanza”. E adesso la Frontini è stata radiata dall’Ordine dei giornalisti pubblicisti. Lo ha reso noto lo stesso  Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte. La Frontini collaborava con alcune testate locali parlando di arte ed era iscritta nell’elenco dei giornalisti pubblicisti dal 1996.

Parlava di arte

La Frontini, appena erano circolati in rete gli screenshot degli insulti rivolti al carabiniere morto, si era discolpata negando la “maternità” di quelle parole. A quanto pare nel mondo dell’istruzione hanno preso per buone le sue parole e dopo qualche giorno di sospensione la Frontini è stata solo cambiata di istituto. L’Ordine dei giornalisti e il suo organo disciplinare, invece, hanno optato per la sanzione massima, cancellando il suo nome dall’albo.

Presenterà un ricorso?

La professoressa avrà trenta giorni di tempo per presentare un ricorso nei confronti di questa decisione dell’Ordine dei giornalisti Frontini può presentare ricorso, cercando di far valere le proprie ragioni: ha trenta giorni di tempo per farlo. Il suo avvocato, Luigi Rodini,  sostiene che “non si può condannare chi non ha commesso il fatto”. Non solo: secondo lui la Frontini “non ha ancora ricevuto la comunicazione e noi nel frattempo abbiamo fatto ricorso al ministero dell’Istruzione per la sospensione di dieci giorni che, per questa ragione, non è ammissibile”

Ilaria Paoletti

5 Commenti

  1. La stanno inculando a poco a poco… Ma forse è peggio…!… Il suo è un reato che non ha portato danni fisici a nessuno, quindi non è ritenuta un pericolo per la società. Sanno sempre dove trovarla, essendo autoctona, dipendente pubblica e con, magari, immobili di proprietà … Comunque… Non vorrei essere nei suoi panni, perché una causa , penale o civile che sia, o tutte e due, visto che la famiglia del carabiniere ucciso in servizio, e vilipeso dalla nostra INTELLETTUALE, potra’ intentare un’ azione risarcitoria, sono estremamente, oltremodo costose. Quindi la “LEGGE” oltre a sanzioni, parcelle di avvocati, e soldi da sganciare a favore della parte lesa, le mangerà parecchio , (o tutto), di ciò che ha, e le porterà via pure il “posticino” retribuito con un pubblico salario.

  2. Quindi , oltre a SPARARE CAZZATE a squola ….. era abilitata a spararne sui giornali ????
    poco importa i giornali mainstream fanno cagare …. e pure la squola ….

    ma , gente simile dovrebbe essere ALLONTANATA da qualsivoglia

    (o cazzo sono un militare ‘gnorante non posso usare termini COLTI ! sennò le merde rosse ci rimangono male …)

    sistema comunicativo , in specie con le generazioni in formazione .
    (per i GrulloCattoKom quelli che stanno studiando ….)

    ps per la CRETINA il cui marito , succube , s’è accusato per salvarle il culo (idiota!) ,
    le scuole militari sono MIGLIORI di quelle civili che hai frequentato con scarsi risultati
    …..TI rendono una persona CONSAPEVOLE dell’ IO ed ES

    ONORE alle FORZE dell’ ORDINE ed ai CADUTI in servizio anche per uno stato che
    non porta loro rispetto !

    Torni SALVINI , il miglior ministro dell’ Interno da ….. decenni .

  3. Stavo leggendo giornali (chiamiamoli così …) locali che parlano della povera “intellettuale”

    (chi cazzo decreta CHI è un intellettuale ???? per me è Julius Evola p. es…)

    TRASCINATA in una storia che non la riguarda ….
    che una MERDA d’ avvocato , e un
    minus abens di marito … difendano l’ indifendibile ….. fa già cagare .

    La vigliaccheria è tipica di questi sedicenti intellettuali , ma esiste um limite !!!!!!!!!
    abbia il CORAGGIO del suo essere una merda anti-militare , meriterebbe maggior rispetto
    di chi sostiene : hanno usato il mio cellulare , non ne sapevo nulla !

    Povera cocca ….

Commenta