Il Primato Nazionale mensile in edicola

Verona, 30 sett – Era ieri sera intorno alle 20 quando si è svolta una nuova scena nel lungo film delle aggressioni agli addetti delle Ferrovie e dei mezzi pubblici in generale ad opera delle cosiddette risorse.

Treno bloccato per tre “portoghesi”

Gli agenti del settore operativo della stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova sono stati chiamati ad intervenire, a seguito della richiesta di un capotreno, sul binario 11 dello scalo. Pronto alla partenza un treno regionale diretto a Rovigo. Tre cittadini stranieri, che pretendevano di viaggiare senza biglietto, nonostante le ripetute e legittime richieste del capotreno, non intendevano acquistarne uno e si rifiutavano di scendere a terra. In tutto questo, treno bloccato con buona pace degli altri passeggeri.

L’aggressione

Giunti sul posto gli agenti, i tre immigrati si sono rifiutati di fornire generalità e documenti, e parallelamente non accennavano a scendere dal treno. Solo dopo oltre venti minuti i tre hanno accettato di scendere dal treno. Una volta a terra, tuttavia, hanno mantenuto un atteggiamento ostile nei confronti dei poliziotti: si sono infatti rifiutati di partecipare alle operazioni dell’identificazione. Nuovi rinforzi sono stati richiesti ed è arrivata una volante della questura.

Il poliziotti ferito

E’ a questo punto che uno dei tre immigrati ha reagito in maniera violenta al controllo, e uno di loro è riuscito persino a far perdere le proprie tracce. Due degli agenti intervenuti hanno riportato lesioni e per uno dei due il risultato è una frattura del polso sinistro con prognosi di 30 giorni.

Identificati come nigeriani

I due immigrati che non sono riusciti a fuggire sono stati identificati come nigeriani. O.E., 37 anni è un richiedente asilo mentre O.T., 32 anni è in possesso di regolare permesso di soggiorno. Adesso sono in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Nella mattinata odierna sono stati processati con rito diretto direttissimo e sono stati condannati a 10 mesi di reclusione, pena sospesa.

Ilaria Paoletti

1 commento

  1. Scusate …. ma prendiamo delle mezze-seghe in polizia ???

    Per entrate in una “scuola Militare” erano richieste prove fisiche … superiori a
    quelle del vecchio ISEF (Ist. Sup Educazione Fisica) ,
    per fare il Poliziotto ?
    basta un fisico da impiegato del catasto ? o gli mancano i coglioni per reagire ???

    Conosco “civili” che non vedono l’ ora di poter METTERE AL SUO POSTO
    un bingobongo …..
    ASSUMETELI !

    Ah già , abbiamo un governo GrulloFrocioCattoKom

Commenta