Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 lug — «Resta in piedi!». Così il Blocco Studentesco risponde allo street artist Harry Greb che con una sua opera apparsa una settimana fa in via dei Neofiti a Roma, invitava i calciatori della Nazionale italiana di calcio a «fare la cosa giusta». Ovvero, a inginocchiarsi al globalismo e sottomettersi così alla morale politicamente corretta del Black lives matter.



«Resta in piedi» contro chi vuole sottometterti

Cristina Gauri

Black Brain
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Il messaggio del murales che invita a stare in piedi con orgoglio va bene, anche per rispondere all’infame murales pro BLM. Quello che a mio parere non va bene è il braccio teso stile saluto romano. Perchè tutto ciò continua a propinare il solito clichè (che ai globalisti sta benissimo) di destra vs sinistra, fascisti vs antifascisti e altre dicotomie novecentesche che ormai non hanno più ragion d’essere.

  2. Ascoltate il consiglio, RESTATE IN PIEDI Se vi inginocchiate perderete per 3 a 0 dove 2 saranno i goal di Lukako e 1 autogoal . Poi andate a ringraziare i progresso-masochisti rossi .

Commenta