12138331_1002327849810289_9218966872002781881_oRoma, 15 ott – Ancora tensione a Roma, per la malagestione dell’emergenza rifugiati.

In queste ore i cittadini romani stanno di nuovo protestando contro lo spostamento di presunti rifugiati in via del Frantoio 44, a Roma, zona Tiburtino Terzo, dove la Eriches 29, una delle cooperative facenti capo a Salvatore Buzzi, gestiva un centro per minorenni stranieri arrivati in Italia senza genitori.

Tale struttura, sequestata alla cooperativa finita nell’occhio del ciclone con l’inchiesta “Mafia Capitale”, va a sostituire il Ferrhotel, la palazzina a tre 12138591_1002327889810285_2209020606731237299_opiani di via Masaniello (ex albergo per ferrotranvieri nella stazione Tiburtina), consegnato il 30 giugno dalle Ferrovie al Comune affinché potesse accogliere nuovi presunti rifugiati.

Ma i costi per ristrutturare la struttura si sono rivelati proibitivi, così si è optato per via del Frantoio.

“Saremo qui a fianco dei cittadini e non permetteremo l’arrivo di altri cento immigrati clandestini nel centro di via del Frantoio”, ha dichiarato Mauro Antonini, referente di Sovranità del IV municipio, presente sul posto.

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here