12138331_1002327849810289_9218966872002781881_oRoma, 15 ott – Ancora tensione a Roma, per la malagestione dell’emergenza rifugiati.

In queste ore i cittadini romani stanno di nuovo protestando contro lo spostamento di presunti rifugiati in via del Frantoio 44, a Roma, zona Tiburtino Terzo, dove la Eriches 29, una delle cooperative facenti capo a Salvatore Buzzi, gestiva un centro per minorenni stranieri arrivati in Italia senza genitori.

Tale struttura, sequestata alla cooperativa finita nell’occhio del ciclone con l’inchiesta “Mafia Capitale”, va a sostituire il Ferrhotel, la palazzina a tre 12138591_1002327889810285_2209020606731237299_opiani di via Masaniello (ex albergo per ferrotranvieri nella stazione Tiburtina), consegnato il 30 giugno dalle Ferrovie al Comune affinché potesse accogliere nuovi presunti rifugiati.

Ma i costi per ristrutturare la struttura si sono rivelati proibitivi, così si è optato per via del Frantoio.

“Saremo qui a fianco dei cittadini e non permetteremo l’arrivo di altri cento immigrati clandestini nel centro di via del Frantoio”, ha dichiarato Mauro Antonini, referente di Sovranità del IV municipio, presente sul posto.

 

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta