Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 lug – Via Cupa ormai è terra di nessuno. Anzi, a voler essere più precisi si potrebbe dire che si tratta di un pezzo di territorio sottratto alla città di Roma, occupato ormai da mesi da immigrati clandestini e volontari dell’ex centro di accoglienza Baobab, che hanno dato vita ad una vera e propria tendopoli. Un territorio in cui i residenti italiani del quartiere sono diventati ospiti sgraditi, come dimostrano le immagini del “blitz” effettuato dal comitato di cittadini e da alcuni esponenti politici, tra cui Barbara Saltamartini della Lega Nord e Simone Di Stefano di CasaPound. Istigati dai “volontari” italiani (attivisti dei centri sociali, ndr), che sarcasticamente si rivolgevano agli immigrati “fateli contenti, fate qualche danza africana”, gli ospiti della tendopoli di via Cupa hanno iniziato ad imitare il verso della scimmia, a danzare e mangiare banane come formza di protesta contro il “razzismo”.



Finito questo siparietto gli esponenti politici si sono confrontati con i cittadini, ormai esasperati da una situazione invivibile, dal degrado portato nella zona dall’accampamento di oltre 300 persone in una via molto stretta, con soli 5 bagni chimici spesso non funzionanti, con odori nauseabondi e condizioni igienico sanitarie da terzo mondo. Politicamente la situazione è in fase di stallo, si ipotizza di spostare tutti in una nuova tendopoli in via Tiburtina, a qualche km di distanza, anche se l’obiettivo della pressione politica che i responsabili dell’ex centro Baobab stanno esercitando con questa tendopoli di via Cupa, è quello di farsi assegnare dal neo sindaco Virginia Raggi uno stabile.

“Questa gente a Roma non dovrebbe stare, noi non abbiamo nulla da offrire” ha detto a margine dell’incontro Simone Di Stefano. “In una città con simili livelli di disoccupazione, dove per avere una casa popolare devi aspettare vent’anni, non c’è nulla da offrire.Quello che si deve fare ora è scongiurare che una situazione emergenziale diventi una situazione stabile. Chi fa propaganda politica a sinistra vuole fare pressione su Virginia Raggi per farsi assegnare un centro di accoglienza vero e proprio, con tutti i vantaggi economici che questo comporta”.

https://www.youtube.com/watch?v=w1KgTZHb9eE&feature=youtu.be

Davide Romano

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta