senegalesiGenova, 26 dic – Assaliti e circondati da una quarantina di immigrati: è la disavventura capitata a due carabinieri, che avevano l’unico compito di notificare a un senegalese un provvedimento amministrativo per uso di stupefacenti. È accaduto a Genova, in via Pré. L’uomo, alla vista dei due militari, ha reagito ferendo i militari con calci e pugni. Ne è nata una colluttazione, dapprima in strada e poi in un negozio etnico.

Come se non bastasse la reazione scomposta del senegalese, le sue grida hanno anche attirato sul posto una quarantina di suoi connazionali che si sono assiepati davanti al negozio, circondando i due esponenti delle forze dell’ordine. Molto di loro hanno ripreso l’intervento dei carabinieri con la telecamera del cellulare. Solo l’arrivo sul posto di altre pattuglie di carabinieri e delle volanti della polizia ha tratto d’impaccio i due carabinieri accerchiati. Il senegalese è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, i due carabinieri sono finiti al pronto soccorso. Questa è la seconda aggressione alle forze dell’ordine nel giro di pochi giorni.

Giuliano Lebelli

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam.
Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

2 Commenti

  1. voglio dire soltanto che mi vergogno di essere italiano , e, di questo governo. purtroppo lo sono diceva Giorgio Gaber quando era in vita, non ce bisogno di commenti , ma, di riflessioni. un abbraccio a tutti ed A:NOI

  2. In questo bellissimo Paese abitato in gran parte da gente indegna non esiste più l’Autorità intesa come Stato che ti impone con le buone o con le cattive a rispettare le leggi che TUTTI devono rispettare, se i rappresentanti dello stato sono degli imbelli occupati solo a non perdere consenso e a favorire gli amici degli amici non possono avere neanche l’ autorità morale per far rispettare alcunchè. Quando Polizia e Carabinieri facendo il loro dovere non possono reagire se attaccati perchè provocherebbero una pioggia di polemiche sul loro “comportamento violento e fascista” alllora significa che ormai siamo vicini, molto vicini all’anarchia e alla babele che tanto amano alcuni nostri compatrioti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here