Roma, 3 nov – Ebbene sì, tra nove green pass falsi sequestrati oggi dai carabinieri del Nas c’è anche uno appartenuto a Pippo Franco, che in passato si era espresso con toni molto critici sul vaccino.



Green pass falsi, spunta Pippo Franco

Sono nove i green pass falsi sequestrati tra i quali figura il nome di Pippo Franco. Come riportato da Tgcom24, è stata la Procura di Roma a chiedere ai carabinieri del Nas di effettuare le verifiche, ben prima della requisizione.

L’indagine, coordinata e diretta dal procuratore aggiunto Paolo Ielo, è indirizzata per il reato di falso a carico di un medico di base ed odontoiatra di Roma. Oltre a Pippo Franco, tra i green pass falsi ci sarebbe quello di un ex magistrato.

Qr utilizzati per locali pubblici

“I Green pass sequestrati sono stati disattivati presso il database del ministero della Salute. In base a quanto si apprende, il documento sarebbe stato utilizzato da alcuni indagati anche per accedere in locali.”

Quanto al dottore, è stato accusato di rilascio di certificazioni mediche false, e di aver prodotto documentazioni non regolari ad alcuni suoi assistiti non vaccinati. Nella fattispecie, ovviamente, si parla di certificazioni di immunizzazione da Covid, in modo da consentire l’ottenimento del certificato verde.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Pochi cavadenti, dentisti, odontoiatri sono delle cime…; il mito non supera il 5%, comunque in tutte le categorie, Egregio Pino. Leggere bene RomaToday (circa il caso), per comprendere.

Commenta