Il Primato Nazionale mensile in edicola

Siracusa, 28 gen – E’ scattata la denuncia per istigazione al suicidio nei confronti dell’influencer siciliana che postava su TikTok video di pericolose sfide. La donna aveva pubblicato sul proprio profilo il filmato di una challenge tra due ragazzi in cui entrambi si avvolgevano il volto, arrivando a coprire totalmente narici e bocca, con il nastro adesivo trasparente. Scopo del «gioco», fare a gara a chi resisteva di più senza respirare.



Denunciata la influencer di TikTok

Per questo motivo  e a seguito di una complessa e delicata attività d’indagine è partita la denuncia della polizia postale di Firenze. Secondo quanto riportato da Adnkronos gli investigatori della postale avevano scoperto il video postato su TikTok dalla influencer – una 48enne residente in provincia di Siracusa – risalendo ad un link. Nel filmato, come detto, l’uomo e la donna protagonisti della sfida si avvolgevano totalmente il volto, compresi narici e bocca, con il nastro adesivo trasparente, in modo da non poter respirare.

Un pericoloso oggetto di emulazione

Il filmato, visibile a tutti gli utenti senza restrizioni e limiti di età, andava a costituire un pericoloso oggetto di emulazione: si pensi alla tragedia di Palermo dove una bambina di dieci anni ha perso la vita strangolandosi per partecipare a una sfida. pertanto, è stato immediatamente segnalato dal Cncpo del Servizio Polizia Postale di Roma e rimosso dalla piattaforma TikTok.

L’influencer di TikTok diventata famosa grazie alle sfide

Non si tratta comunque di un caso isolato. Nel corso dell’indagine gli investigatori hanno rilevato che l’influencer era solita postare challenge analoghe. La cosa le aveva consentito di incrementare la propria popolarità su TikTok e guadagnare ben 731mila followers di ogni età. Si trattava principalmente di sfide pericolose per l’incolumità di quegli utenti in vena di emulazione, soprattutto i giovanissimi. «Ciao ….. se mi saluti giuro mi lancio dalla finestra», questo il commento di un adolescente sotto uno dei video incriminati. Per questi motivi i pm titolari delle indagini hanno deciso di emettere a carico della donna un provvedimento urgente di perquisizione, anche informatica, e sequestro degli account social.

Cristina Gauri
Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta