romMilano, 25 gen – Due nomadi aggrediscono e rapinano un non vedente di 40 anni: è successo nella notte tra giovedì e venerdì, in zona Crescenzago, a Milano. Gli autori dell’aggressione sono due ragazzi di origine rumena, rispettivamente di 15 e 13 anni, residenti in un campo rom in zona Rubattino.

I due hanno individuato e seguito la vittima dall’uscita della metropolitana di Crescenzago fino a via Palmanova, dove lo hanno assalito e derubato. Cosa è stato preso al non vedente? Un cappellino, un k-way e pochi euro. Tanto è bastato ai due nomadi per aggredire brutalmente l’uomo.

Successivamente i due sono stati fermati in via Derna dalla polizia, grazie ad un passante che, avendo visto la scena, ha avvertito le forze dell’ordine e ha descritto dettagliatamente gli autori dell’aggressione.

Il più grande ha già precedenti ed è stato arrestato. Il piccolo è a piede libero: troppo giovane per le manette.

Renato Vinciguerra

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta