Il Primato Nazionale mensile in edicola

colle-oppioRoma, 6 ott – È un rumeno di 40 anni senza fissa dimora il presunto responsabile dell’aggressione e della violenza sessuale a i danni di una turista australiana avvenuta qualche notte fa nel parco di Colle Oppio a Roma. L’uomo è stato fermato dagli agenti della Squadra mobile e del commissariato Viminale. Dovrà rispondere di violenza sessuale, rapina e lesioni aggravate. Sono stati recuperati anche i soldi della vittima. La donna era arrivata sanguinante con ferite al volto e all’inguine all’ospedale San Giovanni domenica notte. Gli accertamenti medici hanno confermato la violenza sessuale.

La violenza è avvenuta a due passi dal Colosseo, in una zona centrale ma da tempo in balia di sbandati e immigrati. Nel corso di un’intervista concessa dall’ospedale in cui è ricoverata, la donna ha raccontato di aver chiesto informazioni a un uomo per ritrovare l’albergo. Quest’ultimo si sarebbe offerto di accompagnarla, salvo poi trascinarla in un luogo appartato e, insieme a un complice, picchiare, stuprare e derubare la donna. Diversa la ricostruzione degli investigatori, secondo i quali la donna era andata a ballare in un locale in zona Termini dal quale si sarebbe allontanata in compagnia dell’uomo. I due, dopo un drink sono usciti insieme dal locale e hanno iniziato a camminare verso il centro. Arrivati però a Colle Oppio l’uomo si è scagliato contro di lei. Da qui in poi, le due versioni combaciano nell’identico orrore e degrado.

Roberto Derta

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta