Il Primato Nazionale mensile in edicola

piazza berniniTorino, 28 mag – E’ stato arrestato il rapinatore seriale di piazza Bernini, a Torino: si chiama Haroun Gey, ed è un cittadino senegalese.

Il 25enne, residente in un centro per rifugiati a Collegno, è stato incastrato dalle telecamere della GTT collocate nei pressi della stazione della metropolitana.

Haroun Gey si è reso responsabile di almeno quattro rapine a danni di donne sole e indifese che venivano minacciate con un coltello, che tutte le vittime hanno descritto avere un appariscente manico rosso.

Il rapinatore seriale agiva sempre nello stesso modo: attendeva le sue vittime nei pressi delle fermate della metropolitana di Bernini e piazza Rivoli e le aggrediva negli spazi antistanti i tornelli di accesso ai treni oppure direttamente sulle rampe di accesso alle stazioni metro.

Si pensa che Gey sia responsabile anche della rapina ai danni di una giovane donna rumena, ferita con tagli ad un braccio ed alla coscia sinistra.

Presso gli alloggi di Gey, a Collegno in una struttura per rifugiati, sono stati rinvenuti oggetti sottratti alle donne vittime delle aggressioni.

L’uomo si professa rifugiato politico ed è in attesa di ottenere il tanto agognato status di profugo, che non si comprende per quale motivo non gli sia già stato rifiutato, con conseguente provvedimento di espulsione.

Il Senegal infatti è una delle nazioni africane più stabili sotto il profilo politico. Si tratta, inoltre, di una nazione in crescita economica con elevati standard di qualità della vita in rapporto ad altri paesi africani e, cosa ben più rilevante, è un paese assolutamente pacifico nel quale non sono in corso sanguinosi conflitti.

Federico Depetris

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta