Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trento, 29 dic – Quattro scialpinisti sono stati travolti da una valanga in Trentino sulle Dolomiti, più precisamente nel gruppo del Brenta. Il bilancio è di un morto, un ricoverato in ipotermia all’ospedale di Trento e due fortunatamente illesi. Non si conoscono le generalità della vittima, si sa solo che si tratta di un ragazzo di 28 anni della vicina Valle di Non. Una tragedia che arriva a poche ore da un’altra valanga che ha interessato il Trentino Alto Adige, la slavina in Val Senales che ha causato la morte di una madre, della figlia e di un’altra bambina.



Nei pressi del rifugio Tuckett

L’episodio di oggi che ha portato alla morte dello scialpinista di soli 28 anni è accaduto intorno alle 11 di questa mattina nella zona dello Spallone dei Massodi, nei pressi del rifugio Tuckett. Gli alpinisti stavano risalendo un canalone a piedi, con l’obiettivo poi di discendere con gli sci ai piedi. Si trovavano in cordata con ramponi e piccozze quando la valanga si è staccata venendo travolti per diversi metri. Immediati i soccorsi, l’arrivo delle squadre del soccorso alpino hanno raggiunto il luogo della tragedia con l’elicottero dei vigili del fuoco.

Davide Romano

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta