Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 apr — La biografia-bestseller dello scrittore Philip Roth (1933-2018) finisce al macero per decisione della casa editrice statunitense W.W.Norton.



Il biografo di Philip Roth accusato di stupro

Di che delitto si sarà mai macchiato nel corso della propria vita il defunto Roth, per subire una simile damnatio? Assolutamente nessuno. A finire nel tritacarne politicamente corretto è stato, invece, l’autore della biografia Philip Roth: The Biography, Blake Bailey, sotto accusa per molestie e violenza sessuale. Badate bene a quel «sotto accusa»: nessun tribunale lo ha ancora condannato. Sono bastate le denunce di aggressioni sessuali, tutte da provare, mosse la scorsa settimana da due ex studentesse e una dirigente editoriale.

La sua vita è terminata 

Da quel momento la vita professionale — e, immaginiamo, non solo quella — del biografo di Phil Roth è terminata. Secondo l’assioma del XXI secolo, secondo il quale si è stupratori finché non si riesce a dimostrare il contrario, Bailey è stato scaricato in men che non si dica dalla propria agenzia letteraria, la Story Factory. Nel frattempo, la biografia di Roth saliva in vetta alle classifiche dei libri più venduti. Pubblicazione attesissima da tempo — Roth aveva scelto personalmente Bailey come suo biografo nel 2012 — e frutto di anni di colloqui, Philip Roth: The Biography è uscita il 6 aprile scorso. Alla notizia della denuncia per molestie, W.W.Norton ha subito predisposto il ritiro del libro dai negozi mettendo  fuori stampa il volume «con effetto immediato».

I libri di Bailey al macero

Ha subìto lo stesso trattamento anche un altro libro di Bailey, edito da W.W. Norton nel 2014, The Splendid Things We Planned. L’ufficio stampa dell’editore ha reso noto che il biografo di Philip Roth potrà cercare «altrove un nuovo editore, se lo desidera». Sempre che trovi qualcuno disposto a pubblicare un autore marchiato a vita da accuse ancora tutte da provare. L’editore conclude la nota con una bella calata di braghe preventiva, annunciando che l’importo dell’anticipo del libro di Bailey verrà corrisposto a «organizzazioni che combattono contro le molestie o le aggressioni sessuali e lavorano per proteggere le vittime».

Bailey ha negato con convinzione ogni accusa. Il suo legale, Billy Gibbens, ha stigmatizzato il provvedimento preso dall’editore facendo notare che all’estero il libro è ancora in vendita. «W.W. Norton ha preso la drastica decisione unilaterale di ritirare le copie della biografia sulla base di accuse false e infondate a Bailey», ha fatto sapere.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta