Il Primato Nazionale mensile in edicola

Grosseto, 2 set — Parte oggi Direzione Rivoluzione 2021, la 14esima edizione della festa nazionale di CasaPound Italia che per il terzo anno si terrà a Principina a Mare (Grosseto) fino al 5 settembre. Politica ma soprattutto cultura come sempre al centro dell’evento, che ospiterà una serie di conferenze, presentazione di libri, momenti di dibattito interno e serate all’insegna dell’intrattenimento e della musica.



Tornusciolo: con CasaPound un vanto poter portare tutta l’Italia in Maremma

«Per il terzo anno si svolge a Grosseto Direzione Rivoluzione. Il fatto che con questo evento siamo riusciti a portare partecipanti da tutta Italia a visitare la nostra Maremma e a dare il proprio contributo — anche economico —alle attività presenti sul territorio per me è un motivo d’orgoglio». A dirlo è Gino Tornusciolo, consigliere comunale di CasaPound Italia a Grosseto. «Come è motivo di vanto l’attività politica e culturale che porto avanti con la comunità grossetana di CasaPound. La funzione di questo evento è quella di sviluppare nuove idee da immettere nel tessuto culturale, sociale e politico italiano. Ringrazio la direzione nazionale che ogni anno ci dà fiducia e ci dà la possibilità di essere un motore portante di questa comunità nazionale».

Marsella: “Noi, laboratorio culturale”

«La festa nazionale di CasaPound compie oggi 14 anni», spiega Luca Marsella, della direzione nazionale di CasaPound Italia. «Su questo è importante riflettere: sfido a trovare un’altra associazione che senza un euro di finanziamento pubblico e senza alcuna rappresentanza in parlamento oggi riesca ad organizzare evento del genere». La cultura sarà il perno di questa edizione di Direzione Rivoluzione. «Certo, ci saranno anche momenti di confronto politico ma l’attenzione è tutta rivolta alla cultura con presentazioni di libri e dibattiti. Siamo il laboratorio culturale che è sempre mancato a destra. Facciamo politica anche senza candidarci alle elezioni, fornendo spunti e idee anche agli altri partiti».

Marsella si sofferma sullo slogan scelto per questa edizione. «Quest’anno abbiamo scelto “tornare potenza”, che abbiamo lanciato a fine maggio in occasione della manifestazione nazionale svoltasi a Roma con migliaia di partecipanti». Perché tornare potenza? «In questo momento c’è bisogno di un’Italia forte. In piena crisi economica data dall’emergenza sanitaria vogliamo che il Paese, una volta uscito dalla pandemia, riesca ad affermarsi sotto tutti gli aspetti: politico, economico, industriale».

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta