Quando si tratta di comprare azioni, sei o un investitore o uno speculatore. Un investitore detiene delle azioni sul lungo termine mentre uno speculatore capitalizza sulla volatilità a breve termine. Sia gli investitori che gli speculatori ambiscono a fare soldi a seconda dell’accuratezza delle loro previsioni.

Come dice Warren Buffet, forse il più famoso investitore al mondo, investire è un gioco a lungo termine. Quando investi in delle azioni comuni, stai investendo nella compagnia che le emette. Di conseguenza, dovresti concentrarti sulle caratteristiche fondamentali della compagnia, incluso il suo piano di crescita a lungo termine.


Tuttavia, nella speculazione, la tua concentrazione rimane sui movimenti di prezzo a breve tempo, che risultano dalle forze di domanda e offerta. Gli speculatori possono provare a fare soldi sia nell’ascesa che nella discesa dei mercati a seconda della loro strategia.

Come speculare sulle azioni

Puoi speculare sulle azioni comprando a un prezzo basso e rivendendo al rialzo o attraverso quella che è nota come vendita allo scoperto. Nella vendita allo scoperto, lo speculatore prende in prestito dal broker le azioni che crede scenderà di prezzo e la vende al prezzo attuale. Poi attende che il prezzo scenda e quindi riacquista le azioni e le restituisce al broker, intascando la differenza. Un trader ha delle perdite nella vendita allo scoperto se il prezzo delle azioni va contro le sue previsioni.

Puoi anche speculare sulle azioni attraverso il prodotto derivato noto come Contratto per differenza (CFD). In generale, il trading in CFD coinvolge la speculazione su movimento di prezzo senza possedere l’asset sottostante.

Puoi fare trading in CFD online con broker CFD come capex.com. La maggior parte dei broker online offrono CFD su prodotti multipli come azioni, valute, indici e materie prime.

Cosa sono i CFD sulle azioni?

Quando compri un CFD su un’azione, entri in un contratto con il broker per capitalizzare sui trend di mercato predicendo il prezzo dell’azione sottostante.

Se la previsione è corretta, intaschi la differenza; se è scorretta, perdi soldi per ogni punto di mercato che si muove contro la tua previsione. Puoi anche fare una vendita allo scoperto di CFD su azioni prendendo in prestito i CFD da un broker, vendendoli a un prezzo alto e poi ricomprandoli quando il prezzo scende.

La cosa migliore dei CFD sulle azioni è che puoi speculare sia sui mercati in crescita che su quelli in diminuzione. Inoltre, non richiedono di pagare imposte di bollo visto che non possiedi l’asset sottostante.

Vale anche la pena di notare che il trading di CFD su azioni si fa sui margini, questo significa che puoi aprire una posizione più grande di quella normalmente permessa dal tuo capitale. Il trading sui margini rappresenta sia un’opportunità che un rischio, dato che puoi fare magnifici profitti se il mercato si muove in tuo favore, e grosse perdite se va contro le tue previsioni.

Vantaggi del trading di azioni attraverso CFD

Tradizionalmente, puoi scambiare azioni sul margine, ma la leva è piccola e il tuo broker deve tenere una porzione dei tuoi titoli come collaterale. I CFD, d’altra parte, sono molto leveraged, e non c’è alcun requisito collaterale dato che non possiedi l’asset sottostante.

Normalmente, un CFD è di solito equivalente a un’azione, ma chi emette il CFD di solito richiede solo un deposito del 20% del valore del contratto. Ad esempio, quando compri 1000 CFD di XYZ a 10 € l’uno e un margine del 20%, devi depositare solo 2000 € invece di 10.000. Come menzionato poco sopra, fare trading sul margine può risultare in grossi profitti ma anche in grosse perdite.

Un altro vantaggio del trading di CFD su azioni è che costa meno di fare trading sul vero asset. Per prima cosa, i trader di CFD su azioni non pagano l’imposta di bollo visto che non possiedono l’asset sottostante. In secondo luogo, non ci sono commissioni visto che il broker guadagna un differenziale quotato. I differenziali caricati dal broker possono essere fissi o variabili.

I CFD sono anche facilmente accessibili se confrontati con l’acquisto delle azioni tradizionali. Chiunque, ovunque nel mondo può fare trading di CFD con un capitale di investimento di soli 100 €. Con i CFD, i trader possono facilmente accedere ad azioni di altissimo valore come Facebook, Microsoft, Google, Amazon, e Netflix. Devi iscriverti con un broker e depositare una cifra minima per cominciare a fare trading.

Conclusione

Mentre i CFD su azioni forniscono una miriade di opportunità, hanno anche molti rischi. Come menzionato poco fa, sono molto leveraged, che significa che un piccolo movimento di mercato negativo può risultare in enormi perdite.

Inoltre, i CFD non sono così strettamente regolamentati come altri strumenti finanziari. Questi significa che il rischio di essere truffati è alto. Ecco perché è importante scegliere un broker regolamentato da un corpo di regolamentazione rispettato come la Cyprus Securities and Exchange Commission.

Inoltre, tenere dei CFD a lungo può risultare in grandi costi visto che c’è un costo per il fatto di detenerli durante la notte.

Se stai pensando di scambiare CFD, ti raccomandiamo di investire in una buona formazione e di svolgerla con rigore prima di aprire un account con un broker.