Il Primato Nazionale mensile in edicola

Madrid, 29 dic- Questa mattina all’alba un annuncio particolare ha tagliato il cielo di Madrid, riportando la Spagna indietro di poco più di quarant’anni quando venne resa pubblica la notizia della morte del dittatore Francisco Franco. È scomparsa infatti l’unica figlia del Caudillo, Carmen Franco, arresasi ad un tumore. Maria del Carmen Franco y Polo era originaria di Oviedo dove era nata nel lontano 1926 e si è spenta nella sua casa di Madrid.

Proprio la scorsa estate aveva annunciato di avere un cancro giunto ormai allo stadio terminale, eppure la donna ha rifiutato cure e ospedali morendo, secondo quanto dichiarato dalla sua biografa ufficiale, in casa sua nel suo letto secondo la sua ferrea volontà. La stessa che le aveva permesso di sconfiggere un altro tumore quindici anni fa. Carmen Franco presenziava puntualmente alla messa in ricordo del padre e si sottraeva sempre ad ogni giudizio sul Caudillo: nel corso di un’intervista ebbe a dire che preferiva fosse la storia a parlare di lui.

Sulle recenti – e patetiche, aggiungiamo noi – polemiche circa lo spostamento della salma di Franco dall’attuale luogo di sepoltura, la donna non si è certo astenuta, asserendo che i morti dovrebbero essere lasciati in pace. Se ne va dunque l’unica figlia di Francisco Franco, lasciando sette figli, numerosi fra nipoti e pronipoti e, soprattutto, le polemiche sulla consistente eredità – stimata in circa 500 milioni di euro – della famiglia dell’ex dittatore spagnolo.

Giacomo Bianchini

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Hector Landi o come Cazzo ti chiamano, ammesso che tu esista veramente e tu sia in possesso di un cervello: addosso si sbo….no o si fanno sbor…re i froci come te. Franco è riuscito a tenere unità la Spagna dai Baschi ai Catalani nonostante le ingerenze dei porci comunisti di tutta Europa e l’ aiuto dell’URSS. Certo ha dovuto usare la stessa forza delle “brigate internazionali” ma resta il fatto che è riuscito nel suo intento restando neutrale ha salvaguardato la Sua Nazione dalla schiavitù di americani ed inglesi. Cosa che purtroppo non è riuscita al Duce. Cacati in mano e fa il verso dell’indiano, come coprofago ti vedo bene.

  2. …molla il MSI, non sei neanche degno di nominare chi non ha tradìto né restaurato l’ideale fascista, ma con onestà e coraggio ha tentato di ridare onore all’Italia quell’amore che gente come te non sa cosa sia. Romualdi Almirante Rauti erano veri uomini prima che politici parlavano pur minacciati dai rossi e dalla p.s. Cosa che i tuoi amici non han mai provato.

  3. Grazie al caudill al grande generale franco, un santo, chinato la testa a chi ci ha salvato dalla belva bolscevico che uccideva le suore luridicomunisti assassini voi maledetti , viva la Spagna viva il rey.

  4. Ho sempre pensato a Franco come a un capo di stato conservatore e cattolico.Definirlo fascista sarebbe una iperbole,non fosse altro perche svuotò il movimento della Falange usandolo per i suoi scopi, già durante il periodo della Guerra Civile.Non che Salazar in Portogallo,o il regime dei Colonnelli in Grecia fossero poi molto diversi.La scomparsa della figlia non rappresenta nulla di più che un momento di cronaca.Considero più irritante il comportamento della sinistra spagnola,che cancella il passato franchista e demolisce i monumenti dedicati ai caduti.Tutti i paesi che NON hanno subito il comunismo,soffrono di una specie di neoretronostalgia per un qualcosa di cui non sanno assolutamente nulla.E non capiranno mai la fortuna che hanno avuto,proprio grazie a Franco,ed ai suoi alleati .Molti di quelli che oggi sono antifranchisti,forse non sarebbero nemmeno nati,se avessero vinto i comunisti,visto che le Purghe Staliniane partirono pesantemente proprio in quegli anni,ed essere ” comunisti ” non era affatto garanzia di impunità.

  5. hector landi con franco la spagna non era nella nato.il compagno felipe gonzales la volle nella nato.
    con carrillo sarebbe entrata nel patto di varsavia….

Commenta