Il Primato Nazionale mensile in edicola

bruxellesBruxelles, 22 Mar – Doppio attacco a Bruxelles nelle prime ore di questa mattina: due esplosioni hanno devastato l’aeroporto di Bruxelles ‘Zaventem’ e altre bombe hanno colpito la metro cittadina. Il Belgio è di nuovo nel caos e fa i conti con il terrorismo che sembrava essere stato domato dopo il colpo ricevuto in seguito all’arresto, di appena tre giorni fa, della cellula coordinata dall’attentatore di Parigi Salah Abdeslam.
Le autorità nazionali avevano avvisato della possibilità di nuove azioni terroristiche nel paese e alle otto di questa mattina lo scalo internazionale è stato colpito da due esplosioni, si parlava di almeno undici morti e di venticinque feriti in un primo bilancio, aggiornato ora ad almeno 34 morti e 230 feriti: 20 persone uccise nella metropolitana e 14 nell’aeroporto di Bruxelles.

bruxelles metro attackLe esplosioni hanno colpito la hall delle partenze ora devastata e la metropolitana e altre esplosioni abbiano colpito le stazioni della metropolitana di Maelbeek e Schuman, nei pressi delle istituzioni europee.

L’attentato è stato rivendicato dall’Isis. Secondo quanto riferito dalla Farnesina ci sarebbero anche tre cittadini italiani tra i feriti. “Nessuno di loro, secondo le nostre informazioni, è però tra i feriti gravi”, ha dichiarato l’ambasciatore italiano in Belgio, Vincenzo Grassi. Una terza bomba inesplosa è stata fatta brillare in aeroporto. Lo scalo Zavea

ntem, dove è stato rinvenuto anche un kalashnikov e un giubbotto inesploso, è stato chiuso e i voli dirottati sullo Charleroi. Allarme bomba scattato all’ospedale Saint-Pierre dove sono stati ricoverati molti feriti e dove era stato ricoverato anche Salah Abdeslam in seguito alla sua cattura. Nella capitale belga per ragioni di sicurezza è stata evacuata anche l’università di ULB. A Liegi è stato evacuato l’impianto nucleare di Tihange, centrale al confine con la Germania, per timore di un altro attentato con conseguenze disastrose. Il Belgio è in pratica paralizzato.

La polizia belga ha diffuso una foto che ritrae i presunti terroristi all’aeroporto di Zaventem. Secondo le prime informazioni i due nell’immagine con indosso un maglione nero si sarebbero fatti esplodere poco dopo, mentre il terzo vestito con abiti chiari e un cappello in testa sarebbe ancora ricercato. A circa due km dalla stazione di Maelbeek sarebbero stati arrestati due terroristi, mentre la caccia all’uomo riguarda ancora 5 persone individuate dalle immagini di sorveglianza.

kamikaze

 

 

 

 

 

Alberto Palladino

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Mentre i terroristi agiscono siamo costretti a sentire le solite litanie del Presidente del Consigllio italiano che dichiara lotta al terrorismo ed è certo della sua sconfitta, così come sono stati sconfitti il Nazionalsocialismo e il Fascismo. Almeno lì qualcuno aveva mosso la guerra contro di Noi, questi politici di oggi non fanno altro che proclami, ma di azioni e risoluzioni del problema non ne vediamo proprio.

Commenta