Il Primato Nazionale mensile in edicola

Tokyo, 16 apr – Il premier nipponico Shinzo Abe ha dichiarato lo stato d’emergenza per coronavirus in tutto il Giappone. In pratica il decreto è stato esteso a tutto il territorio giapponese, fino a coprire tutte le 47 prefetture. Lo stato d’emergenza era stato dichiarato il 7 aprile per Tokyo e altre sei regioni.



Attualmente 9000 casi in Giappone

La notizia, riportata da Adnkronos, è stata inizialmente riferita dall’agenzia di stampa giapponese Kyodo, anche se segue alcune anticipazioni di questa mattina. L’obiettivo del governo di Abe è quello di contenere la diffusione del coronavirus in Giappone, un Paese con 126 milioni di abitanti. I casi di coronavirus contati in Giappone sono attualmente più di 9.000. L’ultimo aggiornamento si rifà ai dati pubblicati stamani dal quotidiano Asahi Shimbun: ci sono 548 nuovi casi da ieri, 127 a Tokyo e 74 a Osaka e, se a questi si sommano quelli relativi alla nave da crociera Diamond Princess (a febbraio per due settimane ferma in quarantena nel porto di Yokohama) il numero di malati giapponesi sono 9.441. Le vittime da coronavirus giapponesi, invece, sono sono 192. Da ieri sono stati registrati altri 18 decessi, di cui sei solo a Tokyo: tra questi 18 decessi c’è anche un passeggero della Diamond Princess.

Black Brain

Le critiche al lockdown giapponese

Secondo il sito di notizie americano Bloomberg, il numero di nuovi casi segnalati a Tokyo è stato basso, con 149 casi giornalieri segnalati nella giornata giovedì – il quinto giorno consecutivo  al di sotto del record (negativo) di 197 nuovi contagiati dell’11 aprile. Ciò significa che Tokyo, con 14 milioni di persone, è una delle città meno interessate dal coronavirus di tutto il mondo. Tuttavia, il Giappone continua a condurre test a un ritmo molto più lento rispetto ad altri Paesi, rendendo il quadro poco chiaro. Lo stato di emergenza del Giappone, inoltre, è stato criticato come privo di mordente per mancanza di punizioni per coloro che non seguono le indicazioni di isolamento. Allo stesso tempo, dall’applicazione Mappe di Apple mostrano un calo dei “movimenti” delle persone a Tokyo.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Onore al grande popolo del Sol Levante a cui non servono punizioni: per essi è un merito adempiere e se trasgrediscono se ne vergognano.

Commenta