Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 feb – Sorpresa, esistono parlamentari che si tagliano davvero lo stipendio. Meno stupefacente è che ciò avvenga in Germania, visto che i tedeschi sono proverbiali per la loro austerità. Di primo acchito, dunque, a leggere questa notizia taluni saranno indotti al più classico dei commenti sarcastici: “In Italia non si taglierebbero neppure i capelli”. Ma se c’è una cosa su cui Draghi ha pienamente ragione è la necessità di piantarla con il masochismo che affligge molti italiani. “Dobbiamo essere più orgogliosi, più giusti e più generosi nei confronti del nostro Paese”, ha detto l’ex presidente della Bce nel suo primo discorso in Senato. Banalità, per chi lo ha sempre sostenuto, eppure da sottoscrivere se non altro per rimarcare l’importanza di questo approccio.



Germania, i parlamentari si tagliano lo stipendio. Ma…

Prova ne sia la sostanziale “supercazzola” dei parlamentari che si tagliano lo stipendio in Germania. Perché in realtà i deputati del Bundestag si sono visti ridurre la propria indennità di appena 60 euro sui circa diecimila di compensi mensili. E’ la prima volta nella storia che i parlamentari tedeschi si vedono sottrarre qualche soldo dalla busta paga e a ben vedere parliamo di un importo risibile. Oltretutto non si può dire che tecnicamente si siano “tagliati lo stipendio”, perché si tratta di una riduzione collegata a questi ultimi mesi di Covid.

Black Brain

Leggi anche: Coronavirus, in Giappone i parlamentari si tagliano lo stipendio: “Diamo l’esempio”

Un compenso, quello dei parlamentari tedeschi, che è infatti indicizzato alla media dei salari dell’intera Germania. A causa di una generale flessione, che l’Ufficio federale di statistica tedesco valuta pari allo 0,6%, anche i deputati del Bundestag vedranno ridursi la paga. Non si tratta dunque di un nobile gesto. A differenza, se vogliamo, di quanto accaduto a maggio scorso quando gli stessi parlamentari tedeschi decisero di rinunciare all’adeguamento dei loro compensi in segno di solidarietà con i cittadini. Nulla di straordinario, però in quel caso fu almeno un’iniziativa arbitraria.

Stipendi dei parlamentari, un confronto

L’aspetto che al contrario andrebbe considerato, è un altro. Stando ai dati dell’Europarlamento e delle banca Mondiale, in media i parlamentari tedeschi percepiscono 101mila euro netti in un anno. Molto meno dei politici italiani. Sono per l’esattezza i terzi più ricchi d’Europa, dopo italiani e austriaci.

I colleghi italiani prendono in media 125mila euro annui, gli austriaci 121mila. E se rapportati alla media del salario nazionale, la situazione è ancora più emblematica. Perché lo stipendio di un deputato italiano è circa 4,3 volte la media del salario nazionale, mentre quello di un deputato tedesco soltanto 2,4. Ecco, su questo dovremmo forse prendere esempio.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta