Il Primato Nazionale mensile in edicola

CinaNuova Delhi, 12 feb – L’India rafforza le difese del proprio confine settentrionale costruendo nuovi bunker nella zona del Sikkim, regione a ridosso della frontiera cinese. A riportarlo è l’edizione indiana del Mail: circa mille nuovi bunker prefabbricati sono già stati costruiti negli ultimi due anni in risposta all’aumento di attività militare cinese lungo in confine della regione contesa tra le due nazioni. La questione dei confini nell’area è, infatti, annosa e ancora irrisolita. Ben noti sono i conflitti con il Pakistan e le “scaramucce”, che molto spesso scaramucce non sono, che avvengono nella zona del Kashmir, ma anche con la Cina la situazione non è affatto tranquilla. Pechino infatti rivendica la regione del Arunachal Pradesh mentre Nuova Delhi la parte del Kashmir cinese: fondamentalmente la maggior parte degli oltre 4 mila chilometri di confine tra i due Stati sono in discussione e per niente tranquilli.

L’India quindi ha deciso di implementare il meccanismo di difesa della sua frontiera con la Cina affidando la costruzione e la messa in posto delle strutture prefabbricate e facilmente trasportabili in quota (la zona è montuosa trovandosi nella catena dell’Himalaya) all’Esercito ed in particolare alla 17esima e 27esima divisione da montagna che presidiano la zona contesa. L’India lungo il suo confine settentrionale sta quindi aumentando le difese dei capisaldi già esistenti e nel contempo creandone di nuovi in quelle zone lasciate indifese sin dal 1962, anno del conflitto che vide Nuova Delhi contrapposta a Pechino. Il governo indiano ha quindi intrapreso una campagna di recupero di quelle infrastrutture militari che erano state abbandonate in questi ultimi 10 anni in risposta alla nuova ondata di espansionismo cinese che vede il regime di Pechino aumentare vertiginosamente le spese militari e soprattutto le costruzioni tecnologicamente più avanzate.

Paolo Mauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Purtroppo, la terza guerra mondiale è inevitabile, come la morte, ma non ancora. Quando accadrà questo? La Bibbia dice: “[il re del nord = Russia a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Daniele 11:27)] ritornerà nel suo paese con grandi ricchezze [1945], e il suo cuore sarà contro il patto santo [l’ostilità nei confronti dei cristiani. L’Unione sovietica ha introdotto l’ateismo di stato], e agirà [attività in ambito internazionale], e tornerà al suo paese [1991-1993. La disintegrazione dell’Unione Sovietica e del Patto di Varsavia. Le truppe russe restituito alla paese]. Al tempo fissato [il re del nord] tornerà [questo significa crisi, che eclisserà la Grande Depressione, la disgregazione non solo dell’area euro, ma anche dell’Unione europea e della NATO. Molti paesi dell’ex blocco orientale tornerà nella sfera d’influenza della Russia]. Ed entrerà a sud [questo potuto essere Georgia, proprio come nel 2008], ma non sarà come la prima volta [2008 – Georgia] e come l’ultima volta [Ucraina].” (Daniele 11:28, 29)

    Ma la terza volta sarà l’intervento degli Stati Uniti. (Daniele 11:30a)

    Mosè scrive: “E delle navi dalla direzione di Kittim [dall’Occidente], e affliggeranno Assur [Russia] e affliggeranno Eber [nemici rimasti, compreso l’Iran e la Cina].” (Numeri 24:24a)

    Questo sarà una guerra nucleare. (Rivelazione 6:4) Questo non sarà Armageddon. Questo sarà “l’inizio delle doglie del parto”. (Matteo 24:7, 8)

  2. Ezechiele 25:17. “Il cammino dell’uomo timorato è minacciato da ogni parte dalle iniquità degli esseri egoisti e dalla tirannia degli uomini malvagi. Benedetto sia colui che nel nome della carità e della buona volontà conduce i deboli attraverso la valle delle tenebre, perché egli è in verità il pastore di suo fratello e il ricercatore dei figli smarriti. E la mia giustizia calerà sopra di loro con grandissima vendetta e furiosissimo sdegno su coloro che si proveranno ad ammorbare e infine a distruggere i miei fratelli. E tu saprai che il mio nome è quello del Signore quando farò calare la mia vendetta sopra di te.”

Commenta