Il Primato Nazionale mensile in edicola

Bruxelles, 19 ott – L’Austria torna a puntare il dito contro l’Italia: la manovra del governo gialloverde mette a rischio la stabilità dell’eurozona. “L’Ue non vuole assumersi per conto dell’Italia i rischi derivanti da una violazione delle regole comuni sulla finanza pubblica“. Così Sebastian Kurz, cancelliere del governo austriaco che detiene la presidenza semestrale di turno del Consiglio Ue, al suo arrivo stamattina a Bruxelles al vertice Ue – Asia (Asem 12).
“La Commissione – ha detto Kurz parlando ai giornalisti – ha risposto alla manovra finanziaria italiana, e ha detto chiaramente che deve essere modificata. Penso – ha continuato il cancelliere austriaco – che questo sia un punto decisivo, perché l’Ue è una comunità economica e di valori, e funziona perché ci sono regole comuni che devono essere rispettate da tutti. Se qualcuno le infrange, se l’Italia si allontana dalle regole di Maastricht, questo significa che mettere in situazione di pericolo non solo sé stesso ma anche altri paesi. E l’Ue – ha concluso Kurz – non vuole assumersi questo rischio per conto dell’Italia”.
Insomma, se sul fronte del contrasto all’immigrazione incontrollata, il cancelliere austriaco è sempre sembrato vicino alle posizioni del governo Lega-M5S, sul fronte dei conti pubblici si sta rivelando sempre più un nemico dell’Italia, alla stregua della Francia.
Adolfo Spezzaferro

1 commento

  1. L’ UE è una comunità economica e di valori, dice Kurz.L’ UE non è una comunità economica perchè una comunità pensa ai suoi membri e non a fare i porci comodi dei banchieri proprietari della macchina stampasoldi a costo zero BCE privata e di Banca d’Italia privata al 95%(e che detiene il 16% di BCE).Sui grandi valori europei se questi sono la promozione della sodomia nelle scuole e sui media e il valore dell’ assoluto rispetto degli oligarchi e delle loro decisioni, tantissimi europei si chiamano fuori.