Tel Aviv, 27 dic – Benjamin Netanyahu, premier israeliano, vince le primarie del suo partito, il Likud. Sconfitto il rivale Gideon Saar. “Una grandissima vittoria! Grazie ai membri del Likud per per la loro fiducia, il sostegno e l’amore”, scrive Netanyahu su Twitter dopo la chiusura delle votazioni.



“Guiderò il Likud alla vittoria”

Netanyahu è il primo ministro israeliano più longevo della storia. Ha ottenuto alle primarie (conclusesi alle 23 del 26 dicembre) il 72,5% delle preferenze, sbaragliando lo sfidante Gideon Saar che si è fermato al 27,5% Lo stesso partito del Likud ha annunciato la vittoria di Netanyahu: “Guiderò il Likud verso una grande vittoria alle prossime elezioni e continueremo a guidare Israele verso successi senza precedenti”,scrive il 70enne. Netanyahu ha avuto molto da fare negli ultimi mesi con l’incriminazione per corruzione.

Lo sfidante Saar

Saar, dal canto suo, ha riconosciuto di essere sconfitto e preannunciato che appoggerà comunque Netanyahu, che si appresta a tenere un discorso proprio oggi intorno alle 10. Saar ha 53 anni e tra le altre cose è un ex ministro dell’Istruzione e degli Interni. Sposato con una celebre giornalista televisiva, Saar ha quindi avuto il sostegno di molti nella comunicazione. L’elettorato del Likud, però, crede che siano stati proprio i media ad aver alimentato il polverone che ha poi dato il via alle traversie giudiziarie di Netanyahu e quindi sul web Saar è stato accusato di “collusione” con l’opposizione di centro-sinistra. Il Likud in 40 anni di storia ha avuto solo quattro leader: Menachem Begin, Yitzhak Shamir, Ariel Sharon e Netanyahu.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta