Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 27 dic – Nel classico natalizio Mamma ho perso l’aereo, Kevin McCallister, la piccola peste di dieci anni di Chicago, viene dimenticato dalla madre proprio in occasione del viaggio natalizio della famiglia a Parigi. Nel sequel del 1992, il piccolo Kevin si smarrisce nientemeno che a New York, e fa un incontro “particolare” che, però, è stato “rimosso” dalla tv canadese …

Trump che dà indicazioni

Nel secondo film della saga, diretto da Chris Columbus, Kevin (interpretato dal bambino prodigio Macaulay Culkin) finisce addirittura al lussuosissimo Plaza Hotel, nel cuore di Manhattan. Ed è lì che fa la conoscenza di Donald Trump, all’epoca famoso “solo” per essere uno dei tycoon più ricchi della città (e degli Stati Uniti). Sono passati 27 anni da quando fu girata quella scena e adesso la tv canadese Canadian Broadcasting Company, ha eliminato il siparietto in cui il futuro presidente degli Stati Uniti dava al piccolo Kevin le indicazioni per arrivare alla portineria dell’albergo. All’epoca, Trump era il padrone del Plaza Hotel.

Un taglio contestato

Il taglio non è passato inosservato, specialmente per i sostenitori del presidente Usa; è anzi stato visto come una mossa atta a danneggiarlo perché nel film, in effetti, il giovane Trump pare molto simpatico e alla mano. E’ bastato pochissimo tempo dopo la messa in onda del film nel periodo natalizio che su Twitter si è scatenata la polemica contro la Cbc.

Ma la Cbc non ci sta

Lo stesso Donald Trump Jr, figlio del tycoon americano, ha definito “patetica” la decisione della tv canadese di cancellare il padre dalla pellicola. Tuttavia il taglio risalirebbe al 2014, prima che il padre divenisse presidente degli Stati Uniti. La Cbc, infatti, dichiara di aver eliminato quella scena già cinque anni fa; Trump a quei tempi era ancora famoso per essere un milionario. “Come spesso accade per i film adattati per la televisione, anche ‘Mamma ho riperso l’aereo’ è stato rivisto” scrivono i portavoce della Cbc. “La scena con Trump è una di quelle che sono state tagliate”. Insomma, nessuna bagarre politica. Trump sarebbe divenuto presidente solo nel 2016.

Trump: “Il film non sarà lo stesso”

Così anche Trump, dal suo account personale Twitter, ha scherzosamente commentato la vicenda, scrivendo che senza quella scena “il film non sarà più lo stesso”. Ma aggiunge: “sto solo scherzando!”

Ilaria Paoletti

 

5 Commenti

  1. Le campagne elettorali durano 4 anni in USA , per la prossima ci sono già i nomi dei candidati …. quindi the DONALD era già in corsa ….. e stava già investendo , bugiardelli .

Commenta