Il Primato Nazionale mensile in edicola

Madrid, 26 lug – Era conosciuto come l’edificio della Falange, perché ha ospitato per lunghi anni la sede locale del movimento politico fondato da José Antonio Primo de Rivera nel 1933. E’ stato abbattuto martedì scorso, per cancellare non soltanto il simbolo ma la storia di un’intera nazione che senza quel movimento avrebbe subito per decenni lo stalinismo.
Eppure anche la Spagna non si dimostra immune dal boldrinismo iconoclasta, anzi, purtroppo a volte passa dalle parole deliranti alla vergognosa distruzione. E così ad Albacete, capoluogo dell’omonima provincia spagnola, quello storico palazzo dove fino a pochi giorni fa sventolava ancora la bandiera della Falange, oggi non c’è più. Dopo anni di abbandono e di degrado, l’edificio nel cuore della città spagnola non è stato riqualificato, è stato demolito per lasciare spazio a locali commerciali.

Commenta