Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 16 ott – Un professore è stato decapitato nei pressi di una scuola di Conflans-Sainte-Honorine, vicino a Parigi, intorno alle 17 di oggi. L’aggressore sarebbe stato poi abbattuto dagli agenti della polizia anti-crimine intervenuti sul posto. Le forze dell’ordine avrebbero già catalogato l’omicidio dell’insegnante come un attacco terroristico. Stando a quanto riportato da alcuni media francesi, dei testimoni hanno riferito che l’aggressore (probabilmente il genitore di un alunno) ha gridato Allah Akbar prima di compiere il terribile gesto.

Un’inchiesta sull’accaduto è già stata aperta dall’antiterrorismo per “assassinio in relazione a un’azione di stampo terroristico”. Secondo Europe 1 il professore sarebbe stato ucciso dopo aver mostrato in classe agli alunni alcune vignette di Maometto pubblicate da Charlie Hebdo.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. ….
    eccone un altro.
    presto andrà a finire in vacca,ovviamente….
    e sarà ben meritato,per l’imbecillità di aver lasciato campo libero a
    tutti coloro che pretendono di imporre
    una immigrazione forzata nei nostri territori…
    di gente e culture che di adattarsi a noi
    NON ne vogliono sapere:
    personalmente vedo proteste di massa,
    scontri razziali,tensioni sociali fortissime
    e moltissimi morti e sangue,i dirittura di arrivo:
    perchè quelli che GIA’ ORA vedono l’islam come fumo negli occhi,
    non sopporteranno ancora per molto….
    anzi,mi stupisco che non siano GIA’ esplosi.

    da parte mia,mi auguro fortemente che che quando succederà…
    (E SUCCEDERA’ PRESTO)
    i primi ad andarci di mezzo siano i bastardi che ci hanno messo
    in questa situazione,insieme a tutti coloro che li appoggiano,
    PRETI COMPRESI.

  2. Come al solito. Se, in un fatto di cronaca, un immigrato è vittima, quel fatto viene presentato come atto di razzismo. Se la vittima è un bianco, allora è un atto terroristico. Qui al razzismo va aggiunta l’aggravante della discriminazione religiosa.

  3. La colpa è dei governi europei che hanno acconsentito alla immigrazione di massa da qualsivoglia parte del mondo…

Commenta