Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 giu – Tutti contro Donald Trump? Situazione ideale per il tycoon, che adora i toni infuocati e le repliche a gamba tesa. Così, dopo l’endorsement di Colin Powell a Joe Biden, il leader della Casa Bianca ha stroncato con un sol cinguettio l’ex segretario di Stato degli Stati Uniti. “Colin Powell, un vero truffatore, responsabile di averci trascinato nelle disastrose guerre in Medio Oriente, ha appena annunciato che voterà per un altro truffatore, Sleepy Joe Biden. Powell non aveva detto che l’Iraq aveva ‘armi di distruzione di massa?’ Non le avevano, ma noi siamo andati in guerra!”.

Bugiardo a chi?

E’ quanto scritto oggi su Twitter dal presidente americano, che ha risposto così a Powell che ha annunciato di votare per Biden alle elezioni di novembre. Fatto tra l’altro non scontato visto che il primo afroamericano a divenire capo della diplomazia Usa è da sempre repubblicano. Ma “la gente sta realizzando che Donald Trump è un pericolo per il Paese. Si è allontanato dalla Costituzione”, ha dichiarato Powell in un’intervista rilasciata alla Cnn.

Forse però la dichiarazione che ha innescato la replica del tycoon, è stata un’altra: “Mente in continuazione. Ha cominciato a mentire il giorno dell’insediamento quando ha iniziato tutta una discussione su quanto grande fosse la folla presente alla cerimonia. La gente scrive libri su questa sua cosa di mentire. E non credo che questo rientri nei nostri interessi”. Così Powell ha dato del bugiardo cronico a Trump. Un clamoroso assist per una replica facile facile, perché l’ex segretario di Stato Usa non è propriamente nelle condizioni di dare del bugiardo a qualcuno.

Eugenio Palazzini

3 Commenti

  1. Quella fialetta che agitò nel Consiglio Superiore delle Nazioni Unite, poi che fine ha fatto ?

  2. Comunque i maggiori probemi i “niger” li hanno avuti con i Dem fin dagli inizi della schiavitù. Questa è storia.

Commenta