Roma, 25 mar – Per il governo di Kiev, la guerra d’Ucraina potrebbe finire il 9 maggio. È quanto riporta uno degli aggiornamenti di Tgcom24.

Kiev: “La guerra finirà il 9 maggio”

Addirittura una data, insomma, per la fine della guerra e degli scontri in Ucraina. Secondo le fonti dell’intelligence ucraina, raccolte da SkyNews, il termine delle ostilità potrebbe essere il 9 di maggio. I soldati russi sarebbero stati informati dai loro superiori al riguardo. C’è poi l’aggiunta di qualche  dettaglio su quella data, che, come è noto, non è casuale. Il 9 maggio infatti il Cremlino festeggia la “Giornata della vittoria”, la fine della cosiddetta “Grande guerra patriottica” che portò l’Armata rossa a vincere la Germania nazista durante  la seconda guerra mondiale. E il 2022 sarebbe, per l’appunto, il 77esimo anniversario di quel successo. Negli ambienti comincia a circolare la voce che in qualche modo il Cremlino voglia provare a “unire” le due celebrazioni.

E Mosca dichiara: “Nessun progresso sui negoziati”

Nel frattempo il capo negoziatore russo, Vladimir Medinsky, secondo le parole riportate dall’agenzia Interfax, non è ottimista, ma anzi afferma che “de facto non stiamo facendo progressi sulle principali questioni politiche”. Il riferimento è ovviamente ai colloqui tra Russia e Ucraina. A quei negoziati che esistono ma non “sussistono” dall’inizio delle ostilità. Maggiore possibilismo sulle questioni secondarie, che secondo Medinsky mostrano posizioni “più vicine”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta