Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il più grande mercato mondiale fondato sullo scambio di valute: questo è il Forex, che tanta crescente attenzione ha ottenuto negli ultimi anni, anche online. Se avete compiuto viaggi oltre l’area euro, avete certamente cambiato la moneta. Quando a fine viaggio siete tornati a cambiarla in euro, il valore non era più lo stesso, perché il rapporto di scambio tra valute fluttua continuamente.
Questo il principio su cui si fonda il foreign market exchange, di cui la parola Forex costituisce abbreviazione: la possibilità di guadagnare attraverso la volatilità del valore delle monete. Supponiamo che pensi che l’euro aumenterà di valore rispetto al dollaro USA. La tua coppia è EUR / USD. Poiché l’euro è il primo, e pensi che salirà, tu acquisti EUR / USD. Se pensi che l’euro scenderà di valore rispetto al dollaro USA, venderai EUR / USD.
Se la transazione si sposta a tuo favore, quindi, potresti ottenere un profitto sul tuo scambio. Facile sulla carta, ma in realtà una speculazione a rischio, perché state scommettendo sull’eventualità che il valore di una moneta si alzi o si abbassi rispetto a un’altra, ed il valore del vostro investimento è a rischio se sbagliate la previsione.
Da qui la necessità, se si vuole avere successo nel Forex, di studiare e di informarsi, per capire da una parte come prendere le corrette decisioni, dall’altra come imparare ad usare una determinata piattaforma, scegliere il giusto broker, conoscere di ognuno pro e contro, sia rispetto alla credibilità, che al minimo di investimento richiesto e alla facilità di prelievo.
Vengono dunque in soccorso le tante informazioni sul Forex fornite ad esempio da manualeforex.it, una guida online comprensiva di moltissimi consigli, di opinioni, di strategie vincenti: un vero e proprio portale pieno di risorse per orientarsi meglio in questo mondo. Importante è come sempre sapere che – come in ogni investimento – il capitale messo in gioco è a rischio, potrete dunque avere interessanti guadagni ma investite una somma che potete permettervi di perdere.
Alberto Palladino

1 commento

Commenta