Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il Foreign Exchange Market è un mercato di principale interesse per traders di tutto il mondo, non a caso s’impone come il più liquido e caotico tra tutti. Negoziare sul Forex significa puntare a quelle che si ritengono le migliori coppie di valute, quotate presso un mercato non regolamentato e aperto H24 5/7 giorni.

Nel caso in cui si fosse dei principianti, qual è la soluzione migliore per ovviare alla propria mancanza di esperienza ed accedere al Forex? Secondo gli esperti, sarebbe bene iniziare da una simulazioen di trading. Per questa ragione, l’articolo proporrà la guida ai conti demo nel Forex di WebEconomia, così da comprenderne la reale utilità e iniziare a fare trading sul FX con una maggiore consapevolezza.

Cos’è un conto demo Forex?

Un conto demo è una tipologia di account offerta dai migliori broker, cioè usufruibile da coloro che optano per piattaforme di trading CFD per operare sul Forex. Bisogna subito chiarire che si tratta, nella maggior parte dei casi, di conti gratuiti, illimitati e senza vincoli, così da lasciare all’investitore la scelta di passare, successivamente, ad un eventuale conto reale.

Il conto demo nel Forex è una simulazione che consente di testare le proprie strategie, in quanto il broker consentirà l’accesso a qualsiasi mercato, aggiornato in tempo reale. Inoltre, ha un altro vantaggio: permette di acquisire dimestichezza con la piattaforma e gli strumenti che propone.

Per quanto molti traders ne sottovalutano l’importanza, un conto demo è l’ideale per investire consapevoli delle proprie capacità, con una maggiore conoscenza degli assets scelti e del funzionamento della piattaforma.

Si consiglia di operare sul conto demo come se fossero investimenti reali, accedendo durante fasce orarie uguali ogni giorno, per capire i movimenti del mercato durante quelle ore e applicare le strategie vincenti per quando si utilizzerà un account vero. Molto spesso, è pur vero che gli account demo sono molto più rapidi nelle esecuzioni e non presentano alcun tipo di problematica, al contrario, riscontrabile quando si passa al conto reale; ma i dati sono aggiornati e l’accesso alla piattaforma è senza limiti.

In conclusione, un conto demo è l’occasione giusta per comprendere il proprio livello di partenza nel trading, studiare le principali caratteristiche dei mercati e valutare la qualità della piattaforma scelta.

Conto demo Forex: tipologie

Quando si parla di conti demo Forex, è bene sapere che sono divisibili in quattro tipologie principali.

Ad esempio, esiste quello con un tempo di utilizzo limitato, ma un credito illimitato. al contrario, alcuni broker propongono account demo da utilizzare illimitatamente, ma con del denaro limitato. Oppure, conti demo illimitati/limitati sia per tempo che per credito virtuale fornito dallo stesso broker.

E’ bene sapere anche che, la maggior parte delle volte, i broker non richiedono alcun deposito per usufruire di questa simulazione. Tuttavia, esistono anche casi in cui oltre ad una semplice registrazione, c’è bisogno di versare una determinata somma.

Conto demo Forex: pro e contro

Dopo aver compreso, in linea generale, cos’è un conto demo, è importante delinearne eventuali vantaggi o svantaggi.

Partendo dagli svantaggi, iniziare con un conto demo Forex significa non affrontare le proprie emozioni e la pressione psicologica che comporta un investimento col proprio denaro. La gestione delle proprie emozioni è importante per non commettere errori. Di conseguenza, gli esperti del settore consigliano di vivere quest’esperienza come se fosse reale.

Inoltre, non bisogna dimenticare che si avrà a propria disposizione un credito maggiore di quello che probabilmente si utilizzerà facendo del vero trading. Sarebbe meglio negoziare con una cifra vicina a quella di cui si dispone, così da capire come gestire il proprio capitale: somme troppe elevate sono più facili da recuperare. Infine, è chiaro che i profitti con l’account demo non avranno alcuna valenza, così come le perdite.

Nonostante questo, un conto demo risulta adatto per testare l’eventuale impatto delle strategie elaborate, così da avere una visione più ampia di come rispondere ai continui cambiamenti di mercato. Inoltre, conoscere i propri limiti in termini operativi è importante: una simulazione di prova potrebbe essere fondamentale per colmare determinate lacune. Basterà vivere quest’esperienza come una sorta di allenamento: con impegno e costanza, una volta passati al trading reale, si potrà trarre il meglio da mercati allettanti come il Forex.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta