Nel 2022 è davvero complicato riuscire a fare regali per dei bambini – che siano di compleanno, Natale, o qualsiasi altra ricorrenza – senza risultare banali o scontati. O peggio ancora, inutili.

La paura più grande, quando ci si appresta fare doni per i più piccoli, è proprio quella. Mentre fino a qualche anno si andava molto più a colpo sicuro, certi di un garantito successo acquistando l’ultimo giocattolo in voga, oggi non è più così.

Tecnologia e abitudini diverse

È chiaro che in questo senso abbiano giocato un ruolo decisivo la tecnologia e i social, avendo cambiato le abitudini dei più piccoli, così come di tutti noi. Oggi i bambini possono disporre di cellulari o tablet di ultima generazione: ciò che una volta era appannaggio di soli adulti o addirittura di soli professionisti, oggi è nelle mani di chiunque. Anzi, spesso sono propri i più piccoli ad essere più recettivi e disinvolti a contatto con la tecnologia…

Chi di tecnologia ferisce…

Il modo migliore per risolvere il problema è forse quello di “rispondere” con la medesima moneta. Molti, infatti, non cercano più spasmodicamente doni in giro per negozi, ma si buttano direttamente in rete, cercando suggerimenti per regali da fare a bambini di 10 anni direttamente su Internet. E’ questa forse l’idea migliore, in modo da avere più opzioni davanti e dover solo scegliere la più accattivante.

Complicato per i maschi…figuriamoci per le femmine!

È dunque difficile fare regali ai bambini nel 2022. Ma il discorso si complica ancora di più se parliamo di bambine. A dieci anni, per esempio, le femmine giocano solitamente meno con i giocattoli e diventano più creative. Amano cose come l’arte e la manualità o i Lego. Anche i giocattoli tattili sono tra i loro preferiti, da qui la mania dello slime glitter. Non possiamo, però, come detto, dimenticare la tecnologia: è parte integrante della vita di ogni bambino di questi tempi.

E allora a maggior ragione meglio affidarsi a delle vere e proprie liste di idee regalo su internet. Del resto, se non puoi batterli…tanto vale unirsi a loro.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta