Il Primato Nazionale mensile in edicola

L’inbound marketing, conosciuto anche come marketing in entrata, è la strategia per mettersi in contatto con potenziali clienti attraverso materiali e supporti. Utilizzando media come blog e social network, i professionisti del marketing sperano di intrattenere e informare gli spettatori negli stessi contenuti che stanno cercando. Tale strategia si basa su un insieme di tecniche che permettono di raggiungere i clienti, definiti come buyer, in modo non intrusivo. Mentre l’outbound marketing interrompe il pubblico con contenuti che non sempre desidera, il marketing in entrata forma le connessioni che stanno cercando. L’inbound marketing online è anche il processo per aiutare i potenziali clienti a trovare un’azienda. Ciò accade spesso prima ancora che il possibile acquirente sia pronto per effettuare un acquisto, tuttavia farsi notare in anticipo può trasformarsi in preferenza per il marchio e, in ultima analisi, in guadagni aziendali.

Sangue di Enea Ritter

Questo tipo di marketing interagisce con il pubblico collegandolo a pagine utili, e fornendo così valore ai consumatori che stanno cercando attivamente informazioni su un prodotto. Tutto questo è possibile attraverso mezzi come ad esempio motori di ricerca, condivisioni, collegamenti, canali social, blog oppure siti web in ottica SEO e altro ancora. Il marketing in entrata punta alla visibilità; le aziende dunque si concentrano su nuovi metodi orientati alla creazione di elementi validi e attraenti, allo sviluppo di relazioni e alla generazione di contatti. Se fatto correttamente, l’inbound marketing può restituire risultati notevolmente migliori rispetto a quello tradizionale. Inoltre offre numerosi altri vantaggi alle aziende che lo implementano, tra i principali ci sono l’aumentare i contatti di marketing, far crescere le registrazioni (lead) e le visite che il sito stesso riceve. A differenza della maggior parte delle azioni promozionali che le aziende fanno, in questa strategia il denaro che si utilizza diventa un vero e proprio investimento.

Black Brain

Ecco dunque cosa significa inbound marketing in poche parole: i contenuti dell’azienda raggiungono un pubblico più ampio e intorno al marchio viene creata una community. Si ottiene così una maggiore portata che accresce il valore dell’azienda; inoltre il contenuto fornito dall’inbound marketing è educativo, divertente e viene accolto con favore dai consumatori. Un solido programma di inbound marketing consente ai clienti di interagire con un marchio in qualsiasi momento. L’acquirente ha tutte le informazioni di cui ha bisogno per prendere una decisione di acquisto: specifiche dettagliate, prezzi e recensioni di prodotti. Per anni, le aziende hanno cercato di raggiungere i consumatori su Internet utilizzando pubblicità tradizionali come banner e video incorporati, ecco perché questo approccio più personale funziona davvero.

Sebbene il marketing in entrata sia particolarmente adatto a qualsiasi azienda che opera su Internet, la verità è che si tratta di una strategia efficace per un’ampia varietà di organizzazioni. Tuttavia è nelle pagine web che si implementa un complesso algoritmo che permette un maggiore campo di azione. Il pubblico che risponde meglio al marketing in entrata tende a risiedere nella fascia più giovane, ma questo è solo a causa della relativa novità di Internet. Il marketing in entrata è intrinsecamente guidato dalla scelta e dall’interattività. Un pubblico che si è abituato ai contenuti interattivi troverà naturalmente i materiali più coinvolgenti. Un’azienda deve generare contenuti che la posizionano nel proprio settore e che può successivamente commercializzare, si tratta di una sorta di inbound advertising. In effetti una strategia di marketing è valida quanto i suoi materiali. Lavori creativi realizzati da professionisti si concentrano sullo sviluppo di materiali di marketing. I copywriter, ad esempio, creano post di blog, slogan e qualsiasi altro tipo di contenuto che interagisca con il cliente.

La chiave è proprio creare contenuti attraenti e di qualità che aggiungano valore ai propri utenti e infine promuoverlo. Il successo o il fallimento di una campagna di marketing è nelle cifre che emergono dall’analisi finale dei dati. Un analista utilizzerà diversi tipi di software per quantificare i comportamenti e determinare l’efficacia di una data strategia. Ciò include il modo in cui le persone visualizzano un sito web, la relazione tra il comportamento del cliente e un cambiamento nelle vendite e molti altri preziosi dati. Il marketing in entrata è un investimento a lungo termine che si sviluppa su se stesso nel tempo, ma poi i risultati arriveranno. Tuttavia, se si dispone di una buona strategia che delinei temi, contenuti e argomenti chiave, ci si potrà assicurare di evitare sforzi inutili. Una volta che si riesce ad attirare i visitatori, si ha poi bisogno che i contatti si fidelizzino, mantenendo una relazione a lungo termine. Per questo, è importante rispondere ai messaggi, offrire contenuti validi e pertinenti e saper reagire bene con i consumatori. Più prezioso è il contenuto che viene creato per il pubblico, più è probabile che lo si conquisti. Determinando il modo migliore per raggiungerli, tramite Twitter, Pinterest, Facebook, un blog o altrove, si potranno ottenere ottimi risultati.

All’inizio, Internet per le aziende era solo un’altra vetrina, un’altra opzione che si estendeva anche alle aziende. Ma questo è stato un mondo che ha subito una rapida espansione e a poco a poco ha saputo conquistare tutti, non solo gli adolescenti. I blog sono arrivati, in essi le persone hanno espresso la loro opinione oppure chiesto ad altri consumatori e utenti informazioni su prodotti e servizi. Inoltre, tramite i motori di ricerca si sono trasmesse preziose informazioni, accessibili ormai a chiunque. Ogni cosa è cambiata radicalmente e capire cos’è l’inbound marketing oggi è davvero importante per tutti coloro che vogliono mirare al successo della propria azienda. Tutto ciò è l’inizio di un processo di trasparenza del mercato che ora è ancora in corso, ma che tuttavia guida cambiamenti sorprendenti. L’Inbound marketing ha ormai raggiunto livelli che le vendite tradizionali non sono riuscite ad ottenere. Non avere una strategia tale di marketing per la propria azienda può rivelarsi un fattore di svantaggio, dove è facile restare indietro rispetto ai concorrenti che stanno già applicando la metodologia. Il semplice fatto che le persone siano sempre alla ricerca di soluzioni ai loro problemi nei motori di ricerca, leggendo più email su dispositivi diversi e navigando per più tempo sui social, sono buone prerogative affinché la propria azienda non venga tralasciata.
Su Funnel Marketing Formula si troveranno ancora altre informazioni per puntare ad una strategia vincente. Occorre ricordare che avere un sito web e nessun guadagno non è vantaggioso: bisogna agire.

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta