“Roma, caput mundi!” dicevano gli antichi.
Anche oggi, Roma rimane una delle città più visitate al mondo: con i suoi musei, i Fori, ma anche la Dolce Vita e i locali di Trastevere.
In una città, ma soprattutto in un Paese come il nostro, meta turistica per eccellenza, parlare l’ >b>inglese è una necessità e non solo un piacere personale.
La necessità di conoscere questa lingua ci permette non solo di lavorare con più disinvoltura nel turismo o di dilettarci nel conoscere persone straniere, ma sta diventando sempre più richiesta anche in tutti gli ambiti lavorativi.

Che siate già in confidenza con questa lingua o ne siate completamente a digiuno, potrebbe quindi venirvi voglia (o presentarsi la necessità) di seguire un corso specializzato.
Se non sapete quale corso di inglese frequentare a Roma, oggi vi parlerò di come scegliere una scuolaingleseroma.it.

Come scegliere il Corso di Inglese adatto a noi

La scelta del corso giusto da seguire cambia da persona a persona in base sia alle sue capacità che alle sue esigenze.

Per questo è importante che la scuola che sceglieremo abbia una buona gamma di scelta.

Potremmo infatti voler solo essere in grado di avere una semplice conversazione, oppure decidere che è il momento di imparare a parlare come un vero Englishman o, ancora, voler acquisire padronanza nei cosiddetti Business English o Legal English.

Una scuola seria vi fornirà la consulenza necessaria a scegliere il tipo di corso adatto a voi.

Le certificazioni

Se avete avuto a che fare ultimamente con colloqui di lavoro, vi sarete imbattuti spesso nella richiesta di una certificazione del vostro livello di Inglese secondo il Quadro Comune di Riferimento Europeo (a me è successo spesso). Per dissipare un po’ la nebbia in merito alle varie classi, vi faccio un rapido elenco con una breve descrizione:

  • A1
    – Puoi presentarti e capisci facili frasi, a patto che l’altra persona parli lentamente.
  • A2
    – Riesci a parlare di te un po’ meglio, e a descrivere in maniera semplice quello che ti circonda.
  • B1
    – Inizi a parlare un po’ di tutto e a scrivere un testo semplice su argomenti che ti riguardano.
  • B2
    – Hai ormai una buona padronanza e riesci a gestire conversazioni o a scrivere testi in maniera più dettagliata.
  • C1
    – Adesso sei disinvolto, puoi permetterti di parlare con una madrelingua e gestire temi diversi ed anche astratti.

  • C2
    – Se hai ottenuto questo certificato, ti manca solo l’accento per sembrare un vero Inglese.

Adesso dovreste aver più chiaro a che livello (potenzialmente) appartenete, ed iniziare a prepararvi per il relativo esame!

Lezioni individuali o di gruppo

Il mio consiglio è quello, se possibile, di seguire delle lezioni individuali.

Questo perché avere un teacher interamente a nostra disposizione permette di focalizzarsi meglio sulle cose da imparare, approfondire o correggere.

Il fatto di non avere degli sconosciuti intorno, poi, ci farà sentire più sicuri nel dialogo e più liberi di porre domande che altrimenti, forse, avremmo timore di porre.

Discorso a parte nel caso in cui avessimo uno o più colleghi o amici che vogliono frequentare il corso con noi: in questa eventualità se la scuola lo consente, organizzare lezioni per piccoli gruppi può risultare la scelta giusta e anche divertente.

Il Costo

L’ ultimo punto, ma non meno importante, è il costo.

Diffidate da chi propone corsi di Inglese quasi regalati, o basati solo su supporti multimediali: difficilmente saranno validi.

Puntate invece su chi propone corsi con insegnanti madrelingua, magari lezioni individuali, e basati sul classico rapporto personale docente/alunno.

Un istituto serio vi proporrà un primo incontro di valutazione gratuito e sarà sempre chiaro sui prezzi.

Se le condizioni economiche non vi sembrano chiare, chiedete un consulto ad un’ altra scuola.

Tra l’altro, potrebbe essere possibile pagare a rate: chiedete.

A questo punto spero di avervi dato qualche consiglio utile su come poter scegliere la vostra scuola.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta