Per migliorare le strategie aziendali è fondamentale adottare un sistema virtuoso di marketing intelligence, un processo continuo che aiuta a prendere le decisioni giuste. Ciò è possibile grazie a una maggiore comprensione e consapevolezza del mercato, dei concorrenti e dei clienti, attraverso una serie di attività che consentono di analizzare e valutare tutti gli aspetti interni ed esterni all’azienda.

Tra gli strumenti principali della marketing intelligence ci sono le ricerche di mercato, indagini che permettono di ottenere una serie di informazioni essenziali e acquisire insight azionabili per il business e il marketing data driven. Avvalersi di un’analisi di mercato accurata è fondamentale per qualsiasi azienda, per compiere scelte guidate dai dati e pianificare strategie vincenti con le quali battere la concorrenza e soddisfare le esigenze dei clienti.

Ad ogni modo, le imprese devono fare i conti con le esigenze di budget, una condizione che rende necessario valutare con attenzione il costo di un’indagine di mercato. Naturalmente è impossibile stabilire dei valori precisi a priori, tuttavia è possibile comprendere quali aspetti influiscono sul prezzo di una ricerca di mercato, per valutarne meglio la reale convenienza degli strumenti di marketing intelligence in base ai vantaggi che sono in grado di offrire per il business.

I fattori che incidono sul costo delle ricerche di mercato

Per capire quanto costa un’analisi di mercato digitale è possibile consultare l’approfondimento messo a disposizione dagli specialisti della marketing intelligence di CMI: si tratta di una spiegazione molto dettagliata, che illustra tutti i fattori che contribuiscono a determinare il prezzo di una ricerca di mercato basata sui big data online.

Ovviamente si tratta di indicazioni generali, infatti per ottenere un proposta su misura è necessario contattare l’agenzia Central Marketing Intelligence e scoprire qual è la soluzione più adatta per la propria azienda.

Innanzitutto, bisogna stabilire il tipo di indagine da effettuare in base alle informazioni che si vogliono scoprire, ad esempio analizzare i propri concorrenti, valutare un determinato trend, oppure studiare in modo completo un intero settore. È necessario decidere anche la profondità della ricerca di mercato, scegliendo se l’indagine deve essere superficiale, oppure se è richiesta un’analisi dettagliata e accurata che studi in modo più profondo l’area d’interesse.

Il costo di un’indagine di mercato dipende anche dall’ampiezza della ricerca, la quale può essere esplorativa per studiare ad esempio le opportunità di business di un nuovo mercato, oppure essere circoscritta a un ambito specifico. Bisogna anche considerare il tipo di dati online da raccogliere e analizzare, in base ai quali è necessario l’utilizzo di strumenti e software differenti di marketing intelligence.

Lo stesso vale per la durata dell’analisi di mercato, ad esempio se si tratta di una ricerca singola per un determinato progetto aziendale, oppure di un’attività continuativa per supportare la crescita del business in modo costante nel tempo. Tutti questi aspetti condizionano il prezzo dell’indagine di mercato, perciò bisogna trovare il giusto compromesso tra il budget a disposizione e il tipo di ricerche che si vogliono effettuare a seconda delle informazioni e degli insight da ottenere.

Marketing intelligence: ecco perché non è una spesa ma un investimento

Gli strumenti di marketing intelligence non devono essere visti come una spesa, infatti si tratta di investimenti che possono fornire un ritorno significativo per il proprio business. Questo approccio interpretativo è fondamentale, per valutare correttamente il costo delle analisi di mercato e delle altre soluzioni di marketing intelligence, acquisendo una maggiore consapevolezza sui vantaggi che queste attività possono garantire alla propria azienda.

A livello generale, la marketing intelligence permette di costruire una visione dinamica e sempre aggiornata sul mercato, il target di pubblico e la concorrenza, assicurando un vantaggio competitivo elevato per il business. I benefici pratici sono numerosi, ad esempio per scoprire prima degli altri i cambiamenti del mercato e le nuove opportunità, comprendere i trend più importanti del proprio settore ed essere capaci di anticipare i propri concorrenti.

Inoltre, si possono monitorare con precisione le performance delle attività di marketing e vendita, misurando l’efficacia delle scelte di business e confrontando i propri risultati con quelli dei competitors. I report di marketing intelligence consentono anche di scegliere i canali giusti per comunicare in modo efficiente con gli utenti, trovare nuovi clienti in target e sapere quali sono le loro effettive esigenze.

In più, si possono evitare errori che possono causare sprechi di tempo e risorse aziendali, oppure sviluppare prodotti e servizi sempre innovativi e in linea con i trend di mercato, per rimanere sempre competitivi e realizzare investimenti profittevoli. Ad ogni modo, le ricerche di mercato sono soltanto uno degli strumenti di marketing intelligence, un ecosistema di servizi e soluzioni essenziali per creare un business data driven realmente vincente.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta