Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 nov – La sinistra italiana continua a creare fenomeni mediatici a rotta di collo, salvo poi bruciarli nel giro di un amen. Tanto che qualcuno ha ipotizzato che, questa sinistra, magari porta pure un po’ sfiga. Tralasciando per ora i vari vip alla Mimmo Lucano, con il suo pompatissimo «modello Riace» caduto in disgrazia, o Federica Angeli, scomparsa dai radar dopo che la sua massima preoccupazione era diventata la beatificazione di sé stessa, è risaputo come la sinistra nutra una vera ossessione per i movimenti nati «dal basso». Basti pensare a Zorro o alle «balconiadi» – esperimenti presto falliti e dimenticati – e, ora, le sardine. E poco importa che il fenomeno nato a Bologna sembri più eterodiretto che spontaneo. Ormai l’onda va e, in attesa della prossima batosta elettorale, tutti cercano di salire sul carrozzone mediatico. Come per esempio «nonna sardina».

L’ennesimo fenomeno social

In queste ore, infatti, sta facendo il giro della rete una foto di quella che alcuni hanno ribattezzato, appunto, «nonna sardina». Lo scatto ritrae un’anziana signora avvolta in una coperta a forma di pesce. Lei si chiama Wanda Pane, napoletana di 85 anni, che ha aderito al movimento degli «oppositori dell’opposizione». Sociologa e psicologa in pensione, la Pane però non ci sta a farsi chiamare nonna: «Sono una ragazza d’antan», ha scritto in un commento su Facebook, mandando in visibilio la sinistra petalosa.

Nonna sardina sugli scudi

Lo scatto, come detto, ha raccolto una valanga di consensi degli utenti progressisti. «Mi inchino alla sua libertà, alla sua giovinezza», «grazie di impegnarsi a nuotare con noi controcorrente!», «cultura e libertà di pensiero: tutta la mia più profonda ammirazione è per lei», «la sua foto mi ha commossa e resa orgogliosa di essere donna e italiana», tra i commenti più entusiasti. E la Pane, sorpresa da questo affetto ittico, ha espresso così la sua riconoscenza: «Sono sconvolta ed emozionata da come io sia diventata virale. Prenderò un po’ di tempo per ringraziare tutti». Che dire… la sinistra riparta da nonna sardina.

Valerio Benedetti

2 Commenti

  1. Che bello! Battersi per un governo che vuole SCHIACCIARE, ANNICHILIRE , SPREMERE, IMPOVERIRE ed UMILIARE gli ITALIANI CHE PAGANO e che non ce la FANNO PIÙ!!! Brava la nonnetta! Magari il POSTICINO che aveva e la PENSIONE che ora ha, la deve all’ ODIOSO PIDIESSE. Dunque… RICAMBIA il FAVORE!…

  2. Sardina = ‘pesce in barile’
    nati VECCHI , i giovani cercano di INNOVARE … le sardine sono
    “conserve” , infatti la mascotte è ‘na vecchia rincoglionita !

    è più vivo Ben dopo 74 anni di sti “morti in piedi” ……

    Eja

Commenta