Roma, 26 nov – Ormai si è capito: vogliono somministrare il vaccino anche ai bambini. E cioè ai minori dai 5 ai 12 anni. Benché gli esperti siano ancora divisi sulla questione, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha già dato il via libera. Questo significa che adesso il secondo passo è quello della «sensibilizzazione». E cioè propaganda martellante a reti unificate, finché i genitori ancora renitenti non risulteranno agli occhi dell’opinione pubblica come dei mostri abietti che mettono in pericolo i loro figli e i figli degli altri.



Travaglio contrario al vaccino per i bambini

La propaganda, ovviamente, è subito iniziata a spron battuto, con Guido Bertolaso che ha definito il vaccino ai bambini come il «miglior regalo di Natale che possiamo fare a loro e alle loro famiglie». Invece di una bambola o di una macchinina, gli infanti di tutta Italia troveranno sotto l’albero una bella dose di Pfizer. Eppure, non tutti la pensano così. Come Marco Travaglio, negli ultimi anni sempre allineato al governo, ma adesso molto scettico sul vaccino ai bambini: «Se avessi un figlio piccolo, io non lo vaccinerei nemmeno se mi puntano una pistola alla tempia», ha affermato il direttore del Fatto Quotidiano nella puntata di ieri di Otto e mezzo, gelando Lilli Gruber.

Pure Crisanti non si fida

«Perché?», ha chiesto una Lilli visibilmente scioccata. «Non mi fido, ci sono tanti esperti che dicono cose diverse, e inoltre non abbiamo dati certi e sufficienti. Non mi accontento di un test con il vaccino somministrato a soli 3mila bambini», ha replicato Travaglio. «Non vorrei che tra un po’ di tempo ci dicessero “ops, ci siamo sbagliati”, come hanno fatto con AstraZeneca dato ai giovani, finché non è morta Camilla». A supporto della sua tesi, il direttore del Fatto cita Andrea Crisanti, un vero talebano del vaccino, che però sui bambini è ora assai cauto: «Se avessi un figlio piccolo lo vaccinerei? Sarei esitante, non vedo questa fretta dei bambini», ha dichiarato sempre ieri il microbiologo.

Video

Vittoria Fiore

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta